Home Editoriale Serve una serata da “Special One” per rovesciare il pronostico della vigilia

Serve una serata da “Special One” per rovesciare il pronostico della vigilia

Salerno aspetta la Roma e sogna lo sgambetto a Mourinho

328
0
Tempo di lettura: 2 minuti

José Mourinho potrebbe riuscire a vendere il ghiaccio agli eschimesi tale è il suo carisma. Il tecnico portoghese ha vinto ogni qual volta è riuscito a convincere i suoi calciatori di essere più forti di quanto in realtà non fossero. In una serie A che perde campioni, che ha salutato prima Lukaku e poi Cristiano Ronaldo, l’ex trainer dell’Inter è manna dal cielo per l’immagine di un movimento che si è affidato alla fibra per trasmettere le prodezze dei suoi nuovi e vecchi protagonisti, ma che ancora non ha compreso quanto sia importante parlare direttamente alla gente.

Mourinho è lo “Special One” anche e soprattutto per questo. Ebbene, stasera il tecnico portoghese del triplete interista calpesterà il prato dell’Arechi per cercare con la sua Roma la seconda vittoria in campionato e la conferma di un primato in classifica a punteggio pieno che anche all’alba del campionato farebbe comunque sognare la metà giallorossa che tifa sotto il Cupolone.

Convincere di non essere più bravi, ma più affamati degli avversari: sarà questa la missione che Fabrizio Castori dovrà centrare nel dispensare consigli e motivazioni ai suoi uomini, usciti senza punti dalla partita d’esordio, sebbene la prova sia stata tosta e cazzuta al netto di quegli errori che non solo fanno parte del gioco, ma sono quasi inevitabile dazio da pagare quando finisce la benzina e cala il livello di attenzione. Ecco perché in A più che altrove conta la panchina lunga.

Dal mercato, si spera, arriveranno i nostri (intesi come rinforzi). Col placet del Generale Marchetti, amministratore del trust a cui è affidata la gestione di questa prima parte di stagione. Ci vorrà la grinta, il cuore, la voglia di lottare e di sudare per fare partita quasi pari con la Roma che ha talento, forza, entusiasmo ed un tecnico sicuramente speciale.

Toccherà a Castori, uno che ha scalato le categorie vincendo i campionati, provare l’impresa. A volte la normalità può pagare. Chissà se anche contro lo “Special One”…

Articolo precedenteLa Serie A torna all’Arechi con Salernitana-Roma: Castori passa al 3-5-1-1, 4-2-3-1 per Mourinho
Articolo successivoLa Salernitana è impresentabile, la Roma passeggia. All’Arechi, 4-0 per i giallorossi
Classe '76, non sempre è nervoso.