Home Editoriale Tante assenze, ma oggi non può mancare il risultato

Tante assenze, ma oggi non può mancare il risultato

Due squadre in emergenza, ma il risultato oggi è troppo importante. Castori punta al colpo grosso

255
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Sarà una sfida all’insegna della emergenza, ma Spezia e Salernitana sanno bene che negli scontri diretti la posta in palio è altissima e si deve fare di tutto per non fallire l’appuntamento. Nella lotta per la salvezza queste partite possono avere un peso determinante sul lungo periodo. Castori e la sua squadra sono preparati alla <<battaglia>>, perché s’aspettano uno Spezia arrabbiato e determinato.

La Salernitana non dovrà sbagliare l’approccio perché è plausibile che i padroni di casa proveranno a partire forte. Assorbire la sfuriata iniziale dei liguri e provare a far valere la forza d’urto delle due torri schierate in attacco (Simy e Djuric al Picco hanno già lasciato il sengo in passato) potrebbe essere la strategia scelta dalla Salernitana.

Le assenze di Ribery, Lassana Coulibaly e Bonazzoli non sono di poco conto, ma fasciarsi la testa in anticipo sarebbe controproducente e non è costume del tecnico granata farlo. In trasferta la Salernitana non ha ancora fatto punti, ma ha mostrato progressi sul piano del gioco e dell’atteggiamento in occasione del match col Sassuolo. Anche a Reggio Emilia non c’era Ribery, ma la squadra riuscì comunque a creare qualche occasione da gol. Oggi sarà importante essere solidi ed attenti in difesa per poi provare a sfruttare le difficoltà ed i limiti in fase difensiva dello Spezia che in casa è ancora senza punti ed ha subito sette gol.

Da una parte e dall’altra assenze e motivazioni non mancheranno e sarà comune la voglia di fare risultato. Nel primo di tre scontri diretti di fila da cui è attesa la Salernitana non può sbagliare. Dopo la vittoria interna sul Genoa, occorre dare un segnale di continuità e consapevolezza. A La Spezia sarà l’occasione giusta.

Articolo precedenteSpezia-Salernitana, probabili formazioni: liguri in emergenza, attacco “cestistico” per Castori
Articolo successivoLa Spezia: il golfo dei Poeti
Classe '76, non sempre è nervoso.