Home News Salernitana, oggi doppia seduta: Colantuono recupera Ruggeri, ai box Strandberg

Salernitana, oggi doppia seduta: Colantuono recupera Ruggeri, ai box Strandberg

Dubbi sulle condizioni del centrale norvegese. Fisioterapia anche per Gyomber

927
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Secondo giorno di lavoro per la Salernitana targata Stefano Colantuono. Il gruppo alle dipendenze del trainer di Anzio è tornato in campo al centro sportivo Mary Rosy, dove oggi ha svolto una doppia seduta di allenamento. Notizie agrodolci per il tecnico arrivano dall’infermeria: la Salernitana può finalmente beneficiare del recupero di Ruggeri, ma deve fare i conti con gli acciacchi di Strandberg.

L’ex atalantino è finalmente tornato ad allenarsi in gruppo, e punta a rientrare tra i convocati contro l’Empoli ad oltre un mese dalla trasferta di Torino del 12 settembre, ultima presenza stagionale; il norvegese, invece, ha svolto anche oggi fisioterapia: l’ex Ural paga evidentemente ancora le fatiche compiute in Nazionale, con cui ha giocato due gare intere prima di essere utilizzato da titolare anche sabato a La Spezia.

Le condizioni del numero 6 granata saranno ovviamente da monitorare con attenzione, trattandosi di uno dei pochi elementi a salvarsi al Picco, nonché – rendimento alla mano – del miglior calciatore della retroguardia granata durante le prime otto giornate. L’altro enigma è legato a Lassana Coulibaly, che quest’oggi ha svolto lavoro atletico specifico: il maliano punta a rientrare in gruppo, ma ha ricominciato a correre solo da ieri, ed è quindi difficile ipotizzare un recupero per sabato.

Discorso analogo per Gyomber, che oggi si è sottoposto a fisioterapia e con ogni probabilità darà forfait contro l’Empoli, al pari dei lungodegenti Bogdan e Capezzi. Il gruppo di Colantuono ha aperto il lavoro odierno con un allenamento mattutino scandito da forza in palestra ed esercitazioni tecnico-tattiche, prima di tornare in campo nel pomeriggio con attivazione tecnica e partitine. Squadra in campo domani alle 15:00 ancora al Mary Rosy, dove Simy e compagni svolgeranno una sgambatura contro la formazione Primavera.

Articolo precedenteAddii sospirati e ritorni “inattesi”: la gramigna, però, guai a toccarla
Articolo successivoSalernitana-Empoli affidata all’internazionale Doveri
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.