Home News Ripresa al Mary Rosy, un recupero in difesa per Genova. Aspettando il...

Ripresa al Mary Rosy, un recupero in difesa per Genova. Aspettando il nodo Bonazzoli

Colantuono ritroverà Veseli, che ha scontato la squalifica e oggi ha lavorato in gruppo. Dubbi sugli altri indisponibili

1319
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

La Salernitana è tornata in campo oggi pomeriggio dopo il pareggio di ieri sera contro lo Spezia. I granata, reduci da un amaro 2-2 interno contro i liguri, hanno lavorato al centro sportivo Mary Rosy, dando inizio alla preparazione per il match di domenica pomeriggio con il Genoa. A Marassi Colantuono ritroverà Veseli, reduce dalla squalifica scontata contro la compagine di Thiago Motta: l’albanese, non al top durante la scorsa settimana, quest’oggi ha lavorato in gruppo.

Da monitorare, invece, lo stato di salute degli altri indisponibili, tra i quali Di Tacchio, Mamadou Coulibaly e Ruggeri. Il centrocampista senegalese e l’esterno di proprietà dell’Atalanta hanno proseguito il loro percorso di recupero svolgendo nuovamente un lavoro atletico specifico, e resta da capire quando potranno riaggregarsi al gruppo. Difficile invece il recupero di Schiavone, sottopostosi ancora una volta a fisioterapia.

Inoltre, resta da valutare, soprattutto, la situazione legata a Bonazzoli, ieri sera lasciato in tribuna da Colantuono “a causa di una settimana particolare”. Motivazione per la quale si attendono evidentemente sviluppi, visto il clamore provocato dalla scelta di lasciar fuori l’attaccante capocannoniere dei granata con 4 reti, nonché reduce dal gol siglato nel derby con il Napoli.

Come d’abitudine alla ripresa degli allenamenti, oggi Colantuono ha differenziato i suoi in due gruppi: lavoro atletico di ripristino per chi ha giocato ieri, riscaldamento tecnico e partitella a metà campo per il resto del gruppo, prima di concludere la seduta con una parte aerobica. Verdi e compagni torneranno in campo domani alle 15:00.

Articolo precedenteLa moviola di Salernitana Spezia
Articolo successivoIl presidente Iervolino ringrazia la Curva Sud Siberiano
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.