Home News Pasqua in campo per i granata: mercoledì la trasferta di Udine. Due...

Pasqua in campo per i granata: mercoledì la trasferta di Udine. Due assenze certe per Nicola

Dopo la vittoria di ieri in casa della Samp, da oggi la squadra granata mette nel mirino la partita di mercoledì pomeriggio contro l'Udinese alla Dacia Arena

531
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la vittoria di Marassi ai danni della Sampdoria, la Salernitana è tornata in sede e stamattina sarà in campo. Neanche a Pasqua i granata riposeranno a causa del calendario che propone a stretto giro la trasferta della Dacia Arena di Udine. Questa mattina, alle ore 11, la squadra si allenerà al Mary Rosy.

Dopo quattro mesi di rinvii e decisioni dei vari organi della giustizia sportiva, la gara tra Udinese e Salernitana si disputerà. Fischio di inizio alle ore 18.45 di mercoledì. Il giorno prima, invece, il Coni dovrebbe fissare la data in cui verrà discusso il ricorso presentato dal Venezia in merito alla gara con la Salernitana che non ebbe luogo il 6 gennaio scorso. I veneti contestano anche la decisione della Lega di fissare, in pendenza di un ricorso e di un eventuale terzo grado di giudizio, la data in cui far recuperare il match.

Nicola ed i suoi ora sono concentrati solo sulla gara della Dacia Arena. L’Udinese, che ieri ha regolato l’Empoli senza problemi e si è di fatto salvata con grande anticipo, è una delle ex squadre del tecnico granata che anche in Friuli lasciò il segno, portando la squadra bianconera fuori dalla zona calda e venendo esonerato a salvezza ormai quasi raggiunta.

A prescindere dalla voglia di rivincita personale, il trainer piemontese cercherà la seconda vittoria di fila sulla panca granata. In Friuli mancheranno Mazzocchi e Djuric per squalifica. Da valutare alla ripresa della preparazione anche le condizioni di Sepe e Ranieri, che hanno dovuto lasciare il campo per acciacchi fisici, e di Obi, che si era fermato per un problema muscolare nel riscaldamento.

Zortea è il candidato principale per la sostituzione di Mazzocchi. In attacco, invece, Ribery, Verdi e Mikael si contenderanno una maglia accanto a Bonazzoli. Molto probabile che Nicola confermi anche in Friuli il 3-5-2. Dopo essersi sbloccata, tornando alla vittoria dopo oltre tre mesi, la Salernitana cercherà di dare continuità al blitz di Genova. Mercoledì in trasferta con l’Udinese, tra sette giorni in casa con la Fiorentina. Comincia una settimana importantissima per i granata.

Articolo precedenteLa moviola di Sampdoria Salernitana
Articolo successivoLa scintilla c’è stata, ora serve dare ancora più gas al motore per lo sprint salvezza
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!