Home News Nicola: «Siamo una vera squadra. Strada lunga ma ci proveremo fino alla...

Nicola: «Siamo una vera squadra. Strada lunga ma ci proveremo fino alla fine»

Il tecnico granata: «Verdi ha dato tanta qualità. Da lui mi aspetto tanto. Ora dobbiamo recuperare le forze. I tifosi? Splendidi!»

673
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Stremato, come se avesse giocato lui, ma in fondo è così perché Davide Nicola ha macinato chilometri davanti alla sua panchina a guidare i suoi ragazzi verso la vittoria che riaccende le speranze di salvezza della Salernitana. Soddisfatto il tecnico granata ai microfoni di DAZN.

Questa partita era un bonus. Avete raggiunto la vittoria al 95′. Adesso non siete più ultimi

«Sono contento per i tifosi, per i ragazzi, per la società e per questi ragazzi che hanno centrato la seconda vittoria consecutiva. Abbiamo vinto contro una squadra cha aveva numeri importanti. Noi siamo contenti, ma la strada è lunga. Stiamo dando tutto. questa vittoria nasce da un percorso più lungo. Meritavamo di più anche in altre partite. Lo abbiamo fatto e siamo contenti».

Prospettive dopo le due vittorie?

«Siamo consapevoli di dover fare sempre il massimo. Lo sapevamo prima e lo sappiamo anche adesso dopo due vittorie. Quello che è certo è che ci vogliamo provare. Avevamo giocatori fuori ma chi è entrato ha fatto benissimo. Voglio citare Simone Verdi perché è un giocatore di qualità ed io mi aspetto tanto da lui. E’ entrato con grande intensità»

Cosa può dare Verdi?

«Tutti possono dare il loro contributo. Questo gruppo ha bisogno di tutti. Abbiamo cercato di gestire la partita non forzando i ritmi e non abbiamo perso le distanze. Siamo cresciuti nel secondo tempo. Ci è andata bene perché poi le partite le decidono gli episodi. Vale per noi e per tutti».

Cosa cambia dopo stasera?

«Dobbiamo recuperare velocemente, ci aspetta una gara difficile domenica ma la Salernitana è diventata squadra e vogliamo sfruttare tutte le occasioni. Si sta creando la giusta alchimia e poi si vedrà…»

Articolo precedenteVerdi ritrova l’antica classe, Gyomber ‘The wall’, Ederson balbetta ma sforna un assist geniale. Decisivo anche Sepe
Articolo successivoSimone Verdi: «Faremo di tutto per salvarci»