Il sogno di farcela

Occhi alla salvezza e al duello milanese per lo scudetto, a due giornate dalla fine in un turno cruciale.

200
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Il sogno di farcela, perché tutto è in ballo a due turni dal sipario, sul campo dove nessuno è disposto a perdere.

Tutto comincia dal “Castellani”, dove un’onda granata si appresta a raggiungere gli spalti, con l’intento di spingere ancora di più i propri ragazzi.

È passione pura, proprio quella che spinge a macinare chilometri verso la Toscana.

https://images.app.goo.gl/Kf2EgqqMQwr33WSd9
Davide Nicola pronto per la trasferta empolese (Gianlucadimarzio.com)

Non sarà semplice, ma in fondo le cose belle richiedono sacrificio, contro un Empoli che gioca un gran calcio.

Nicola pronto anche lui a spingere, con quella storica promessa tenuta salda nella testa, disposto a battagliare con ogni mezzo.

Hellas e Toro in una sfida senza nessuna posta in palio, a differenza dell’incrocio bianconero nel Friuli.

Volano gli aquilotti spezzini, in cerca di una salvezza che ancora non è certa, alla “Dacia Arena” per scrivere una pagina importante di storia.

Sabato sera all’Olimpico di Roma, con i giallorossi che sfidano i lagunari, condannati ad una retrocessione quasi certa.

Il “lunch match” è un derby in terra bolognese, tra Bologna e Sassuolo per un grande spettacolo di calcio.

Occhio però al “Maradona”, dove un Grifone è in cerca di un graffio ulteriore, verso una salvezza che sembrava impossibile.

ROME, ITALY – MAY 11: Ivan Perisic of FC Internazionale celebrates after scoring their side’s third goal during the Coppa Italia Final match between Juventus and FC Internazionale at Stadio Olimpico on May 11, 2022 in Rome, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)
https://images.app.goo.gl/u1R4b9EPsM7NnotBA

San Siro” caldo come non mai, con l’intento di intimorire l’arrivo della Dea del Gasp, in una sfida valevole per i giochi scudetto.

Inter poche ore dopo a Cagliari, con l’adrenalina di una Coppa Italia vinta, carica a mille per i 3 punti da portare a casa.

Cagliari avvertito e costretto a vincere, perché la caduta è un incubo chiamato: “B”.

Un lunedì dove Samp e Fiorentina sono ancora in gioco, rispettivamente per salvezza e posti europei.

Italiano a duello con Giampaolo, nel tempio di “Marassi” dove nessuna delle due vorrà sfigurare.

Tanta invece la delusione, per una stagione bianconera da dimenticare.

Tra le mura amiche si preparano storici addii, come Chiellini e Paulo Dybala, dopo un ciclo di vittorie concluso con una stagione davvero insufficiente.

Articolo precedenteSalernitana, i convocati per Empoli: riecco Mamadou, squalificati Bohinen e Ribéry
Articolo successivoAd Empoli il primo match point granata: 4-3-1-2 per Andreazzoli, Nicola con la coppia Verdi-Djuric