Home Calciomercato De Sanctis, mercato in evoluzione: la grana cessioni e le idee sui...

De Sanctis, mercato in evoluzione: la grana cessioni e le idee sui nuovi innesti

L'obiettivo primario del nuovo DS è quello di sfoltire l'ampissima rosa. Possibili le partenze di Mazzocchi, Lassana Coulibaly ed Ederson

3872
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Ufficializzato ieri, dopo un incontro durato ben cinque ore con la proprietà, il nuovo DS della Salernitana, Morgan De Sanctis, è già al lavoro in vista dell’apertura della sessione estiva del calciomercato, che aprirà ufficialmente i battenti il prossimo 1 luglio. Il primo ostacolo, non propriamente semplice, che il giovane dirigente dovrà fronteggiare sarà quello legato alle uscite. Attualmente, infatti, i calciatori sotto contratto risultano ben 38, la maggior parte dei quali non rientra nei piani futuri della società di via Allende. Oltre alla grana Simy, il cui cartellino a gennaio è costato la bellezza di 6 milioni, De Sanctis dovrà piazzare una lunga serie di calciatori rientrati dai prestiti da compagini di B e C. Intanto Belec, Jaroszynski e Di Tacchio, seguito anche dal Sudtirol, potrebbero raggiungere Castori a Perugia. La Ternana dovrebbe esercitare il diritto di riscatto per Bogdan. Su Schiavone, invece, si registra un forte interesse del Como.

In più, restano da valutare le posizioni di alcuni degli acquisti effettuati da Walter Sabatini lo scorso gennaio. Quella più in bilico, al momento, è la posizione di Pasquale Mazzocchi. Il terzino partenopeo, infatti, potrebbe salutare dopo appena cinque mesi a causa dei rapporti non più idilliaci con la proprietà. Su di lui si registra l’interesse di almeno sei club, con Napoli e Fiorentina in testa. Per la prossima settimana è fissato un incontro tra gli agenti del calciatore e la dirigenza granata per fare il punto della situazione. La valutazione si aggira intorno ai 4 milioni di euro. Sirene da Premier League e Liga spagnola per Lassana Coulibaly. Corsa a tre, invece, per Ederson, che piace ad Inter, Atalanta e Roma. Ancora da decifrare il futuro di Federico Fazio, al contrario di quello di Milan Djuric, che appare ormai sempre più lontano da Salerno.

Sul fronte entrate, invece, De Sanctis dovrà sistemare le fasce, visto che a sinistra non ci sono calciatori di proprietà e a destra, se dovesse davvero concretizzarsi l’addio di Mazzocchi, occorrerebbero altri due esterni. Per il pacchetto centrale, c’è una corsia preferenziale con l’Atalanta per Lovato, mentre per il messicano Vasquez del Genoa c’è da superare la concorrenza del Verona. Per l’attacco, oltre al sogno Cavani, gli obiettivi principali restano le riconferme di Simone Verdi e Federico Bonazzoli. Per il primo si continua a trattare con il presidente Cairo sulla base di un acquisto a titolo definitivo a circa 3 milioni di Euro. Per Bonazzoli, seguito con insistenza anche dal Bologna, la Salernitana potrebbe esercitare il diritto di riscatto fissato a 3 milioni, con la Sampdoria che avrebbe tempo fino al 30 giugno per il controriscatto. Radiomercato riferisce anche di un inserimento della Salernitana per Joao Pedro, che il Cagliari valuta dieci milioni di euro e sul quale si è mosso da tempo il Torino. Non è escluso che si possa aprire un dialogo con la Roma, visti i trascorsi di De Sanctis, soprattutto per l’attaccante Felix, già finito nel mirino del Lecce, e per il centrocampista Bove. Discorso aperto anche con il Pisa per Lorenzo Lucca, e con il Napoli per Andrea Petagna.

Articolo precedenteArechi, prorogata la convenzione. Milan: “A breve tavolo tecnico per modifiche stadio”
Articolo successivoSalernitana, per la fascia sinistra idea Calafiori
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.