Home News Salernitana – Parma, le probabili: Nicola in emergenza, panchina per Tutino

Salernitana – Parma, le probabili: Nicola in emergenza, panchina per Tutino

Granata con il 3-5-2, chance per Mantovani in una difesa martoriata dalle assenze. Pecchia sceglie il 4-2-3-1 con Benedyczak come terminale offensivo

723
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Primo impegno ufficiale del 2022/23 per la Salernitana, che ospita il Parma nel secondo turno di Coppa Italia. All’Arechi va in scena il match tra i granata del confermato Nicola e i gialloblu di Pecchia, nuovo tecnico dei crociati dopo la promozione ottenuta con la Cremonese.

Granata chiamati a dare delle risposte dopo una preseason in chiaroscuro, in attesa di completare l’organico per l’inizio della seconda Serie A consecutiva. Ospiti pronti ad affrontare un test prestigioso contro una formazione di massima serie, in vista della prima di B in programma venerdì sera contro il Bari.

A proposito di prestigio, sarà proprio la Salernitana la prima avversaria della Roma 2.0 di José Mourinho: la prima giornata contro i giallorossi – fortemente rinforzati dal mercato estivo – dista solo 7 giorni, motivo per cui il gruppo di Nicola sarà chiamato a fornire segnali incoraggianti già nella sfida di questa sera.

Match che il tecnico piemontese sarà costretto ad affrontare in fortissima emergenza. Tra infortuni e mercato, infatti, l’allenatore granata dovrà rinunciare ad innumerevoli elementi: Bradaric, Lovato, Radovanovic, Mazzocchi e Jaroszynski, ai quali si aggiungono lo squalificato Motoc e i partenti Mamadou Coulibaly, Simy, Galeotafiore, Boultam, D’Andrea e Orlando.

Le scelte risicate in difesa spingeranno il tecnico a fare di necessità virtù. Sarà 3-5-2, con una chance per Mantovani (favorito su Veseli) al fianco di Fazio e Pirola nel terzetto difensivo a protezione di Sepe, ex di turno. In mediana le certezze sono Lassana Coulibaly e Bohinen, con Cavion in vantaggio per la maglia da titolare sul centro-sinistra rispetto a Capezzi e all’ultimo arrivato Kastanos.

A destra Kechrida, mentre a sinistra potrebbe agire Valencia, attaccante naturale adattato in fascia vista l’emergenza. L’alternativa al cileno sarebbe Sy, oltre all’ipotesi di un impiego di Veseli sull’out mancino. Zero dubbi in avanti, dove il tandem BonazzoliBotheim sarà chiamato a far male alla difesa parmense e a migliorare l’intesa reciproca. Solo panchina per Gyomber e Sambia, ancora indietro di condizione.

Su sponda emiliana, Pecchia opterà per il 4-2-3-1 a lungo utilizzato durante la preparazione. Tra i pali mancherà Buffon, dunque occasione per il nuovo arrivato Chichizola. Al centro della difesa Romagnoli e Valenti, con l’argentino favorito su Circati. A destra Delprato, mentre Woyo Coulibaly occuperà l’out mancino a causa del forfait di Oosterwolde, fermato dal Covid.

In mezzo al campo la coppia composta da Juric e dal nuovo arrivato Estévez, mentre sulla trequarti Pecchia potrà contare su una notevole dose di estro: il Mudo Vazquez agirà al centro, affiancato dalla qualità di Bernabé e dalle sgroppate di Mihaila. In avanti spazio a Benedyczak, favorito sull’ex granata Tutino.

Tra le fila ospiti mancheranno anche gli infortunati Cobbaut, Osorio e Schiattarella, mentre sono recuperati Man, Iacoponi e Hainaut. Fuori per scelta tecnica gli esuberi Grassi, Karamoh, Dierckx, Laurini e Traoré.

Queste le probabili formazioni:

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Mantovani, Fazio, Pirola; Kechrida, L. Coulibaly, Bohinen, Cavion, Valencia; Bonazzoli, Botheim. A disposizione: Fiorillo, Micai, Gyomber, Veseli, Sambia, Sy, Capezzi, Iervolino, Kastanos, Ribéry, Kristoffersen, Vergani. Allenatore: Nicola.

PARMA (4-2-3-1): Chichizola; Delprato, Romagnoli, Valenti, Coulibaly; Estévez, Juric; Bernabé, Vazquez, Mihaila; Benedyczak. A disposizione: Borriello, Corvi, Balogh, Circati, Zagaritis, Buayi-Kiala, Camara, Hainaut, Sohm, Bonny, Iacoponi, Inglese, Man, Sits, Tutino. Allenatore: Pecchia.

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce. Assistenti: Passeri – Politi. IV uomo: Cavaliere. VAR: Banti. Assistente VAR: Paganessi.

Fischio d’inizio ore 21:00. Attesi circa 8 mila spettatori di cui 85 ospiti. Diretta 20 Mediaset.

Articolo precedenteTrupo: “Curioso di vedere la nuova Salernitana. Parma, finalmente un’identità”
Articolo successivoContinuano i guai fisici dei granata, si ferma Bohinen
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.