Home Calciomercato Salernitana, mercato in stallo: ok Kiyine, attesa per Durmisi. Occhi su un...

Salernitana, mercato in stallo: ok Kiyine, attesa per Durmisi. Occhi su un fantasista in C

Il marocchino è atteso in città nelle prossime 24 ore: si blocca la pista Crociata. Piace H'Maidat del Como

1448
0
SALERNO, ITALY - JULY 13: Sofian Kiyine of US Salernitana stands disappointed during the serie B match between US Salernitana and AS Cittadella at Stadio Arechi on July 13, 2020 in Salerno, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images for Lega Serie B) Fonte: okcalciomercato.it
Tempo di lettura: 2 minuti

Nonostante l’imbarazzante pokerissimo di Empoli abbia evidenziato i limiti e i deficit dell’organico di Castori, la Salernitana resta piuttosto ferma sul mercato. In mediana, all’arrivo di Coulibaly – che ieri ha esordito in maglia granata – dovrebbe a breve seguire il ritorno di Kiyine, atteso in città nelle prossime 24 ore: nuovo innesto direttamente dalla Lazio, con il marocchino che quindi si accaserà a Salerno in prestito secco fino a giugno. Dalla casa madre potrebbe arrivare anche Durmisi, per il quale sono attese novità nelle prossime 48 ore: il mancino danese è un altro esubero biancoceleste, ma ad ora non c’è ancora la fumata bianca per un passaggio in prestito all’ombra dell’Arechi.

Qualora il comodo arrivo di Durmisi non dovesse andare in porto, la Salernitana continua a seguire Pajac, il quale resta però al momento irraggiungibile per motivi d’ingaggio. Difficile arrivare anche a Buongiorno, Lisi e Liotti, mentre l’alternativa più percorribile è D’Elia. Si complica anche la pista Rispoli, che ieri è sceso in campo da titolare nel match vinto 4-1 dal Crotone sul Benevento: lo stesso Stroppa ha ammesso che Djavan Anderson continua a tentennare circa la possibilità di trasferirsi in prestito dalla Lazio al club rossoblù, dunque la posizione del 32enne metelliano appare ad oggi piuttosto solida. Sull’ex Lecce, peraltro, l’agente ha smentito qualsiasi trattativa diretta in essere con la Salernitana.

In attacco resta utopistico arrivare a Pettinari, viste le alte pretese del calciatore, incompatibili con la politica al risparmio della società; resta vivo l’interesse per Carretta, sul quale c’è anche il Chievo. Il Cosenza, dopo un forte ostruzionismo, sembra aver aperto alla possibilità di una cessione: il club rossoblù è infatti fortemente interessato a Casasola e anche a Cicerelli. Al momento, però, sia l’argentino che il numero 10 granata sembrano destinati a restare in granata. A centrocampo la Salernitana ha messo gli occhi su Ismail H’Maidat, estroso trequartista in forza al Como: il classe ’95 marocchino è un fantasista di piede mancino, e piace sia al club granata che alla Cremonese. Sullo sfondo anche Laribi, mentre resta congelata la pista Crociata: il 23enne del Crotone è stato espressamente richiesto da Castori, ma l’arrivo ormai definito di Kiyine rischia di creare sovraffollamento in mediana. Se ne potrebbe riparlare, invece, qualora un Dziczek fin qui impalpabile lasciasse la Salernitana rientrando alla Lazio per poi essere girato altrove.

Di ritorno verso Roma, oltre al polacco, c’è anche Karo: il difensore cipriota è ormai fuori dai piani tecnici di Castori, e rientrerà a breve in biancoceleste prima di essere smistato altrove. In pole c’è il Pescara, che segue anche Giannetti e Veseli. L’albanese ieri ha avuto un’estemporanea chance da titolare, ma sembra destinato a lasciare Salerno dopo appena sei mesi di totale anonimato. Può tornare alla Lazio anche Gondo, autore di un girone d’andata ben lontano dalle buone prestazioni dello scorso anno: l’ivoriano occupa un posto in lista over e, peraltro, è seguito da diverse squadre cadette. Nella capitale potrebbe fare ritorno – ma su sponda giallorossa – anche Antonucci, autentico oggetto misterioso di questo girone d’andata: sul romanista ha chiesto informazioni la Reggina. Sul fronte portieri Micai ad oggi resta difficile da piazzare, mentre Guerrieri ha estimatori in C, con Viterbese e Juve Stabia in pole. Il tutto mentre la Salernitana dovrà valutare accuratamente la situazione Lombardi: l’esterno viterbese rischia di star fuori a lungo e occupare inutilmente un posto tra i 18 over, quindi non è affatto da escludere l’ipotesi di un rientro anticipato a Formello.

Articolo precedenteLa farsa nascosta tra le parole ambiziose. Castori non ci metta del suo
Articolo successivoSalernitana, ripresi gli allenamenti: due recuperi e due perdite per Castori
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.