Home News Djuric a DAZN: “Contento per me e per la squadra. Dal primo...

Djuric a DAZN: “Contento per me e per la squadra. Dal primo giorno ci siamo detti di volere la A”

Così l'attaccante granata nel dopogara: "Vittoria importante su un campo difficile, conquistata con cuore e compattezza"

410
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Intervenuto a caldo dopo la partita ai microfoni di DAZN, Milan Djuric ha analizzato il successo di misura ottenuto dalla Salernitana sul campo della Cremonese. Match winner grazie al colpo di testa messo a segno al 14′ del primo tempo, l’ariete bosniaco ha così esordito: “Sono molto contento per me, e per il risultato della squadra. Mi mancava il gol, ma oggi è arrivato al momento giusto, in una partita difficile, contro una grande squadra che ha grandi individualità. Ce la siamo giocata, il nostro cuore e la nostra compattezza ci hanno dato i tre punti. Il gruppo è sicuramente è sempre stato la nostra forza dalla prima giornata: siamo un gruppo unito, il mister ha praticamente fatto giocare tutti, quindi siamo sempre pronti, sia che si tratti di cinque che di novanta minuti”.

Su questa fase della stagione: “Sicuramente quelli di oggi sono stati tre punti pesantissimi. Abbiamo vinto anche ad Ascoli due settimane fa, poi c’è stato un po’di rammarico contro la Spal per il rigore all’88’. Diciamo che noi stiamo facendo il massimo: è da inizio campionato che siamo nelle prime 4-5 posizioni, quindi penso che possiamo essere soddisfatti. Manca ancora tanto, penso e spero che anche i nostri tifosi rimangano soddisfatti, pur non potendo essere con noi”.

Così il bosniaco sul suo ruolo da leader a Salerno: “Questo è il mio terzo anno: il primo fu molto difficile, quello scorso diciamo che è stato un anno un po’incompiuto; quest’anno invece stiamo cercando con tutte le nostre forze di raggiungere il massimo obiettivo. Io, Di Tacchio e Mantovani siamo sicuramente tra i ragazzi che hanno più partite con la maglia della Salernitana, cerchiamo di dare una mano ai più giovani e a chi è arrivato da poco. Ripeto, purtroppo ci mancano i tifosi, perché sarebbe stata un’arma in più per noi. Purtroppo la situazione è questa, bisogna andare avanti”.

Il passo finale, inevitabilmente, riguarda il traguardo più ambito: “Noi dal primo giorno ci siamo detti di avere un grande sogno: quello di centrare la Serie A, direttamente o tramite i playoff. Fino a questo punto abbiamo dato tutto e lo faremo fino all’ultima partita, poi a fine campionato tireremo le somme. Sicuramente queste partite ti danno fiducia e consapevolezza per cercare di avere una spinta in più, in vista di questi ultimi due mesi che saranno decisivi”.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.