Home News In testa pareggiano tutte ad eccezione del Venezia. Bagarre dal secondo al...

In testa pareggiano tutte ad eccezione del Venezia. Bagarre dal secondo al sesto posto. Empoli in fuga.

Crisi nera per il Pescara. Continua la serie positiva della Cremonese.

211
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Cinque squadre in un solo punto. Questo dice la classifica di serie B dopo le partite del pomeriggio. L’Empoli allunga la sua striscia positiva a quindici turni e vola verso la serie A. I toscani mantengono i sei punti di vantaggio dalle dirette concorrenti anche dopo il big match della giornata con il Monza.

Molta attesa all’U-Power Stadium per la gara tra Monza ed Empoli, terminata uno a uno. Non è stato il miglior Empoli della stagione specialmente nel secondo tempo quando ha rischiato seriamente di capitolare. Paradossalmente, però, i toscani hanno pure messo a segno il gol del 1-2, annullato giustamente da Giua. Il Monza è andato almeno quattro volte vicino al gol dopo il pareggio segnato da Boateng su un rigore inesistente. L’Empoli è andato in vantaggio dopo soli due minuti grazie a Mancuso che ha sfruttato in pieno una bella ripartenza. Tra pali, traverse e occasioni mancate, il Monza deve solo mangiarsi le mani per i tre punti mancati.

Pareggio per il Cittadella che recupera ben tre gol al Brescia, guidato in panchina da Gastaldello in attesa dell’arrivo dello spagnolo Clotet. tre a tre il risultato finale con il Brescia che trova tre gol nella ripresa grazie alla doppietta di Aye ed al gol di Donnarumma. nella ripresa il blackout delle rondinelle che agevola il ritorno del Cittadella che pareggia i conti grazie ai gol di Gargiulo, Frare e Baldini.

Pari anche per la Spal che impatta uno a uno in casa del Cosenza. In vantaggio i calabresi con Sciaudone nel primo tempo. Pari della Spal all’inizio della ripresa con Mora.

Tra le squadre di testa vince solo il Venezia che espugna lo “Stirpe” di Frosinone. 2-1 il risultato per i lagunari. Di Mariano e Forte gli autori dei gol veneti mentre per il Frosinone ha segnato Salvi. Il Frosinone esce dalla zona play off continuando la striscia negativa. I ciociari non vincono dallo scorso 15 dicembre.

Crisi sempre più nera per il Pescara che incassa la quarta sconfitta consecutiva occupando mestamente l’ultimo posto in classifica. La squadra di Breda. Stavolta tocca alla Reggina espugnare l’Adriatico grazie ai gol di Denis e Montalto. La Reggina, per adesso lascia la zona pericolo. Il Pescara si è chiuso nel silenzio stampa e non sono escluse decisioni clamorose da parte della società.

Vittoria importantissima anche per la Cremonese che allunga la sua serie positiva. I grigiorossi battono il Pisa per 2-1. Succede tutto nel primo tempo: Valeri e Ciofani gli autori dei gol per la Cremonese mentre per il Pisa ha accorciato le distanze Vido.

Domani in campo Reggiana ed Entella.

Articolo precedenteCasasola e Tutino nobilitano un buon primo tempo. Ripresa sofferta
Articolo successivoPrimavera 2: Pisa-Salernitana 3-1, i granatini cadono ancora in trasferta