Home News Sassuolo-Salernitana, probabili formazioni: Dionisi lancia Raspadori, Castori si affida a Obi

Sassuolo-Salernitana, probabili formazioni: Dionisi lancia Raspadori, Castori si affida a Obi

Il centravanti classe '00 rientra tra i titolari neroverdi. In casa granata si rivede Bonazzoli

773
0
starting eleven
starting eleven
Tempo di lettura: 2 minuti

Sesto impegno della Serie A 21/22 per Sassuolo e Salernitana, che si affrontano al Mapei Stadium di Reggio Emilia per compiere un deciso passo in avanti dopo un avvio di campionato a singhiozzo.

Gli uomini di Dionisi, reduci da tre ko consecutivi contro Roma, Torino e Atalanta, arrivano al match con 4 punti all’attivo, bottino ingeneroso per quanto mostrato fin qui sul campo; i granata di Castori arrivano invece dal pari interno con il Verona che è valso il primo e unico punto in campionato, non sufficiente però per smuovere il cavalluccio marino dall’ultimo posto.

Su sponda casalinga, il tecnico toscano dovrà rinunciare a Toljan, assente dell’ultim’ora, oltre ai già annunciati Romagna e Obiang. Rispetto alla gara persa 2-1 a Bergamo, saranno diverse le novità nel solito 4-2-3-1 neroverde. La prima avrà luogo in difesa, dove Chiriches tornerà titolare in luogo di Ayhan: l’ex Napoli comporrà la coppia di centrali difensivi con Ferrari; sulle corsie saranno Muldur e Rogerio a completare la retroguardia davanti a Consigli. In mediana al fianco di Frattesi ci sarà Maxime Lopez, con Magnanelli relegato in panchina. Sulla trequarti cerca spazio Traoré, ma saranno Berardi, Djuricic e Boga ad agire dietro a Raspadori, favorito su Scamacca come punta centrale. Panchina per Defrel, titolare contro la Dea.

Tra le fila granata pesa tantissimo il forfait di Ribery, indisponibile per un affaticamento muscolare: l’ex francese non sarà della partita al pari di Aya, Capezzi e Ruggeri. Castori confermerà comunque il 3-4-1-2, senza apportare eccessive novità rispetto al 2-2 interno con il Verona. Tra pali Belec, terzetto difensivo ancora formato da Gyomber, Strandberg e Gagliolo. Chiamati agli straordinari anche Lassana e Mamadou Coulibaly in mediana, così come Kechrida a destra e Ranieri a sinistra, nonostante uno scalpitante Zortea. Sulla trequarti spazio ad Obi, già proposto in tale veste a gara in corso contro l’Atalanta. Il nigeriano agirà da incursore – con meno qualità ma più gamba rispetto a Ribery – alle spalle di un inedito tandem offensivo: al fianco del riconfermato Gondo, infatti, tornerà titolare Bonazzoli.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Lopez; Berardi, Djuricic, Boga; Raspadori. A disposizione: Pegolo, Vitale, Ayhan, Goldaniga, Kyriakopoulos, Peluso, Harroui, Henrique, Magnanelli, Traoré, Defrel, Scamacca. Allenatore: Dionisi.

SALERNITANA (3-4-1-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Gagliolo; Kechrida, M. Coulibaly, L. Coulibaly, Ranieri; Obi; Bonazzoli, Gondo. A disposizione: Fiorillo, Russo, Bogdan, Delli Carri, Jaroszynski, Veseli, Zortea, Di Tacchio, Kastanos, Schiavone, Djuric, Simy, Vergani. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Antonio Giua di Olbia. Assistenti: Rossi – Mastrodonato. IV uomo: Abbattista. VAR: Mazzoleni. Assistente VAR: Volpi.

Fischio d’inizio ore 15:00. Diretta DAZN.