Home News Seduta al Mary Rosy, ancora tre indisponibili. Dubbi tra mediana e attacco...

Seduta al Mary Rosy, ancora tre indisponibili. Dubbi tra mediana e attacco per Colantuono

Tanta abbondanza e diversi nodi da sciogliere in vista del match cruciale a Genova. Mamadou e Ruggeri ancora a parte

1489
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Salernitana al lavoro verso la gara di domenica contro il Genoa. I granata, tornati in campo ieri dopo il pari di lunedì con lo Spezia, si sono ritrovati oggi pomeriggio al centro sportivo Mary Rosy, proseguendo il loro avvicinamento alla sfida di Marassi. Gara per la quale Colantuono potrà contare su una piacevole abbondanza, e – giocoforza – sarà inevitabilmente chiamato a sciogliere dei dubbi, specie tra centrocampo e attacco.

Infatti, se la difesa sembra il pacchetto più al riparo da eventuali cambiamenti, gli altri due reparti rappresentano possibili aree di intervento da parte del tecnico laziale. In mediana avanza la candidatura di Bohinen, subentrato con un buon piglio lunedì sera, mentre è ormai imminente l’esordio di Ederson: il brasiliano potrebbe facilmente trovare spazio a Genova, da titolare o eventualmente a gara in corso.

A farne le spese potrebbe essere Kastanos, protagonista di una prova in chiaroscuro contro lo Spezia. Tanti interrogativi anche sul pacchetto avanzato, dove, al netto della certezza rappresentata dallo straordinario impatto di Verdi, Colantuono farà i conti con una piacevole abbondanza, ma anche con diversi intrighi: dalla condizione atletica migliorabile di Ribery e Perotti, passando per la necessità di chiarire la situazione di Bonazzoli, fino all’inserimento di Mikael.

Il tutto potrebbe andare a svantaggio di Mousset, letteralmente un pesce fuor d’acqua lunedì sera all’Arechi. Al francese potrebbe anche essere concessa un’altra chance, ma rispetto all’ex Sheffield Djuric appare un calciatore più adatto a giocare come unica punta supportata dal doppio fantasista.

Tanti dunque i punti interrogativi, ai quali Colantuono dovrà trovare risposta durante i prossimi giorni. Dubbi persistono anche sul fronte infortuni, con Ruggeri e Mamadou Coulibaly che oggi hanno lavorato ancora a parte. Schiavone si è sottoposto nuovamente a fisioterapia, e non sarà arruolabile contro i Grifoni. Ci sarà invece il calciatore risultato positivo al Covid durante la scorsa settimana, che si è negativizzato.

Discorso analogo per Veseli: l’albanese è tornato ad allenarsi in gruppo e ha scontato la squalifica, dunque darà un’alternativa in più nel pacchetto arretrato. Dopo la seduta odierna (palestra, forza muscolare e partite a pressione), la Salernitana tornerà ad allenarsi domani alle 15:00.

Articolo precedenteSalernitana, buone notizie sul fronte Covid: un calciatore negativizzato
Articolo successivoGenoa-Salernitana, dirige Di Bello, l’arbitro della vittoria a Venezia.
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.