Home Editoriale Mourinho: «Nicola rappresenta la mia panchina d’oro. A Salerno sarà difficile. È...

Mourinho: «Nicola rappresenta la mia panchina d’oro. A Salerno sarà difficile. È diventata una squadra fortissima».

1019
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Josè Mourinho è tornato a parlare dopo la vittoria in Conference League. Lo fa alla vigilia della gara di domani contro la Salernitana. Lo “Special One” ha speso parole di grande elogio per la Salernitana, memore dell’impresa dello scorso anno: «Voglio fare i complimenti a Nicola, che sarà la mia panchina d’oro. Ha preso una squadra in difficoltà e l’ha salvata. Mi aspetto una gara difficile, come tutte le prime di campionato, anche a livello di emozioni. La Salernitana è una squadra difficile, in un campo difficile, che ha speso 40 milioni ed è diventata fortissima. Sarà una gara complicata».

Sulla sua squadra, sul mercato e sulle prospettive della squadra giallorossa Mourinho è chiaro: «Farei un applauso per quanto fatto dalla società con questi giocatori. Ho bisogno di altro per avere più equilibrio, per stare più tranquilli, ma non posso non applaudire quanto fatto finora».

In tanti danno la Roma come seria cndidata per la vittoria dello scudetto: «La Roma per voi è una candidata per lo scudetto, ma solo Sampdoria e Lecce hanno speso meno di noi. L’Inter e Milan ci hanno dato un bel distacco e hanno migliorato la propria squadra. C’è tanto rumore intorno a noi.La Lazio ha speso 39 milioni: anche loro sono candidati? Parlando di noi si dice qualcosa di non reale. Il nostro scudetto già vinto è l’amore dei tifosi. Noi non abbiamo mai parlato di scudetto, non abbiamo mai parlato di investimenti massicci, ma solo di tempo. La verità è che siamo migliorati e vogliamo fare bene, ma lasciateci lavorare e parliamo di Salernitana che sarà una gara difficile».

Articolo precedenteL’innocenza di maggio
Articolo successivoMercato, svolta Maggiore: il calciatore non convocato dallo Spezia per la gara con l’Empoli