Home Editoriale Bonazzoli e Verdi: vince l’amicizia

Bonazzoli e Verdi: vince l’amicizia

Al termine dell'incontro tra Salernitana ed Hellas Verona, il numero 9 granata ed il numero 7 gialloblu si concedono una pizza prima di raggiungere i rispettivi compagni negli spogliatoi

1307
0
Tempo di lettura: < 1 minuto
Bonazzoli e Verdi

La magia e la bellezza del calcio risiede anche in immagini come quella di Federico Bonazzoli e Simone Verdi che, dopo la gara dell‘Arechi, si sono rifocillati il cuore ed hanno soddisfatto il proprio appetito gustando una pizza nel tunnel dello stadio di Salerno. Da perfetti sconosciuti a compagni di squadra, i due calciatori hanno giocato per la prima volta assieme nel Torino, poi con la Salernitana per mezza stagione, quella che è valsa la preziosa salvezza in serie A per i campani. Oggi, con casacche differenti, una granata e l’altra gialloblu, ma con lo stesso sentimento, si sono scontrati per un match importantissimo, una partita che vedeva le panchine di entrambe le compagini traballare. Durante la nona giornata di campionato, tra Salernitana ed Hellas Verona, ha avuto la meglio la squadra di casa, vincendo per 2 a 1, e Bonazzoli e Verdi, dopo il triplice fischio, hanno preferito dedicarsi del tempo da trascorrere assieme prima dell’arrivederci, facendo vincere uno dei valori più importanti: l’amicizia.

Articolo precedenteNicola: «Contento per la risposta dei ragazzi»
Articolo successivoLa moviola di Salernitana Verona
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!