Home Editoriale Salernitana – Spezia, precedenti e curiosità: fischia Chiffi di Padova per il...

Salernitana – Spezia, precedenti e curiosità: fischia Chiffi di Padova per il terzo scontro in A

Salernitana pronta a scendere in campo dopo il ko di Milano. Sabato c'è lo Spezia per provare la ripartenza.

535
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo la trasferta di San Siro, la Salernitana ritorna allo stadio Arechi per disputare l’undicesima giornata di Serie A. Salernitana-Spezia si giocherà domani 22 ottobre alle ore 15:00 e sarà il signor Daniele Chiffi a dirigere la partita. Nelle sei precedenti sfide dirette dall’arbitro, i granata hanno conquistato due vittorie, tre pareggi e una sconfitta, tutte risalenti alla militanza in Serie B.

I granata ritornano nel Principe degli stadi dopo la sconfitta di Milano. La dodicesima posizione e i 10 punti racimolati finora consentono alla Salernitana un discreto vantaggio sulla zona calda della classifica. Un solo punto divide la formazione granata dai bianconeri avversari di giornata.

I liguri sono reduci dall’impegno di coppa in cui sono riusciti a passare il turno ai danni del Brescia. La squadra di Gotti sembra in netta ripresa dopo un avvio di stagione altalenante. Lo Spezia è una delle più dure da affrontare per fisicità sebbene il secondo tempo sembri essere uno dei talloni d’Achille. In questa frazione di gioco, i bianconeri hanno realizzato solo 2 gol e incassato 10 reti alla pari dell’Inter.

Non sarà della partita l’ex di turno Giulio Maggiore. Il ragazzo ha riportato una lesione che lo terrà fuori dal campo almeno per un paio di mesi. Con lo Spezia, il centrocampista classe ’98 ha collezionato 176 presenze e 14 gol, oltre che l’esordio in Serie A. Mister Nicola potrà, invece, contare su giocatori fondamentali come Pasquale Mazzocchi e Antonio Candreva, i veri motori della squadra.

L’esterno napoletano è autore di un inizio di campionato da vero stakanovista. Statistiche alla mano, il numero 30 granata è primo tra i difensori per dribbling completati in Serie A e unico giocatore di movimento sempre titolare nei match precedenti.

Lo Spezia rientra tra le vittime preferite di Antonio Candreva. L’ex Sampdoria è andato a segno sia all’andata che al ritorno contro gli spezzini proprio con la maglia blucerchiata.

Quello di domani sarà il terzo confronto in massima serie tra le due compagini. L’ultimo scontro risale al precedente campionato e si concluse con il risultato di 2-2 grazie alla doppietta di Simone Verdi. Quella fu la prima partita del celebre “Instant team” voluto dal duo Iervolino-Sabatini.