Home Breaking news Nicola: «Lazio squadra veloce, bisognerà essere bravi nei dettagli»

Nicola: «Lazio squadra veloce, bisognerà essere bravi nei dettagli»

Le parole del trainer alla vigilia della trasferta all'Olimpico: "Sarà strano non avere i nostri tifosi al seguito, mi piacerebbe avere un allenamento a settimana aperto al pubblico"

559
0
Tempo di lettura: 2 minuti

“La Lazio potrebbe aiutarci a migliorare nei dettagli”, presenta così mister Davide Nicola il match contro i biancocelesti di domani. Come di consueto, quindi, a ventiquattro ore dalla sfida di campionato, il trainer ha incontrato la stampa per la consueta conferenza di presentazione.

Le parole del trainer

“Bradaric- ha detto Nicola- si è allenato regolarmenre. Possiamo immaginarlo titolare domani ma voglio vedere anche chi gioca degli avversari per capire il calciatore più idoneo da schierare. Lovato deve completare il recupero definitivo, ha avuto problemi di gastroenterite ma lo vedo in crescita. Ci sono anche Daniliuc, Fazio o Bronn che possono essere centrali. Loro hanno capacità di scambiare veloce, accelerare, bravi a sfruttare le ali e quindi dobbiamo essere bravi a scivolare in fase difensiva e provando a far perdere loro compattezza. La Lazio può darci una mano nel migliorare anche nei dettagli ed intendo che è capace di dare noi l’input di migliorare sempre più l’interpretazione della gara. Noi non abbiamo mai avuto grandi defezioni, siamo stati corti solo a centrocampo. Bohinen sta progredendo sempre più ed è importante per lui avere continuità d’impiego, si sta allenando bene. Radovanovic è recuperato quindi abbiamo possibilità di alternare gli uomini, anche Giulio (Maggiore) sta progredendo. Mi fido dei miei quattro attaccanti. Botheim sta completando l’integrazione nel gruppo e mi soddisfa molto quando e come entra. Domani potrebbero anche partire calciatori diversi ma mi piacerebbe vedere le scelte dei nostri avversari. Mi piacerebbe avere- conclude Nicola- almeno un giorno alla settimana l’allenamento aperto ai tifosi, ci sembrerà strano non averli a Roma. Ribery sta seguendo gli obiettivi che gli sono stati assegnati. In Serie A nessuno snobba nessuno e la Salernitana. Candreva? Potrebbe fare la mezz’ala, l’ha fatto alla Samp e l’abbiamo visto anche noi in questo ruolo dove a mio avviso ha fatto bene.

Articolo precedenteLa dodicesima dopo le paure
Articolo successivoLazio-Salernitana, i convocati di Nicola: ok Dia e Bradaric, out Maggiore