Home Breaking news Unità e coesione, Nicola e la dirigenza fanno “quadrato”

Unità e coesione, Nicola e la dirigenza fanno “quadrato”

Il patron, il diesse, l'amministratore delegato ed il trainer, nelle scorse ore, hanno avuto un colloquio dal quale è emersa la volontà di continuare con il progetto tecnico-sportivo

445
0
Tempo di lettura: 2 minuti

“Unico obiettivo è portare avanti il progetto Salernitana”, è questo il risultato dell’incontro odierno tra le quattro componenti granata. Il patron Iervolino, l’AD Milan, il DS De Sanctis ed il trainer Nicola, infatti, nelle scorse ore sono stati protagonisti di un dialogo nel quale hanno posto le basi per il cammino dell’ippocampo a partire dalla ripresa del campionato di gennaio.

Il comunicato della compagine granata

“Con rinnovato spirito di coesione e unità- si legge nella nota diffusa sui canali ufficiali del club- si sono ritrovati questo pomeriggio il Presidente Danilo Iervolino, l’Amministratore Delegato Maurizio Milan, il tecnico Davide Nicola e il Direttore Sportivo Morgan De Sanctis unanimemente convinti nel proseguire con il progetto tecnico-sportivo avviato. Una piena e totale condivisione che ha come unico e grande obiettivo quello di portare avanti sempre di più con forza e convinzione il progetto Salernitana attraverso un’idea di calcio a tutto tondo che sia piena espressione ed orgoglio della propria tifoseria, della propria città e che guardi ad un’industria calcistica sempre più proiettata verso l’innovazione e la modernità. Avanti tutta! Macte Animo”.

Quindici giorni di stop per poi riprendere

La giornata odierna, inoltre, è stata anche quella del rompete le righe con i calciatori granata che hanno salutato Salerno per godere di qualche giorno di riposo prima della ripresa degli allenamenti in vista del ritorno in campo contro il Milan nel prossimo gennaio. Dicembre, però, sarà il mese delle amichevoli con Gelbison, Turris, Palmese e Nizza che saranno sparring partner di Fazio e soci nella preparazione per la seconda parte di stagione.

Articolo precedenteIervolino riflette ed intanto chiede di più a tutti
Articolo successivoCarlos Augusto, Mota e Pessina piegano i granata, la fotogallery
Tutto in 90 minuti: per me il calcio è tutto il mondo che sta all'interno di quell'ora e mezza (più recupero). Sono un grandissimo appassionato del gioco del calcio, indipendentemente dai colori: semplicemente, sono innamorato del gioco. Ho iniziato questo "viaggio" a 17 anni, poi l'avventura con il Quotidiano del Sud e SalernoSera a 20, ora sono il telecronista di SoloSalerno. L'obiettivo è migliorare sempre più.