Home Editoriale Il designato speciale

Il designato speciale

La scheda di Michael Fabbri di Ravenna, arbitro della sfida di domani pomeriggio tra Salernitana ed Inter

454
0
SALNAP 31 10 2021 3
SALNAP 31 10 2021 3
Tempo di lettura: 2 minuti

Sarà Michael Fabbri di Ravenna, classe 1983, l’arbitro di Salernitana Inter, che si giocherà domani pomeriggio alle ore diciassette. Come da prassi, quando la squadra in trasferta è una big con obiettivi importanti, Rocchi ha designato un internazionale. Nessuna sorpresa, dunque, designazione abbastanza prevedibile.

Fabbri – nella vita privata impiegato – è alla sua ottava stagione in massima serie, mentre dal 2019 è entrato a far parte della lista Uefa e Fifa. Il suo esordio in serie A è datato 8 maggio 2013, nel match Cagliari – Parma; quello da internazionale, invece, il 20 marzo 2019 nel match Spagna U19 – Slovenia U19.

Allo stato attuale vanta oltre cento presenze in massima serie, dove è impiegato – principalmente – in sfide di cartello o molto importanti ai fini della classifica. Il suo andamento è spesso altalenante, aspetto che gli ha creato non pochi problemi nel corso della sua attività arbitrale. Fabbri è un arbitro dal carattere particolare, toppe volte è risultato più autoritario che autorevole, creando non pochi screzi tra calciatori e dirigenti. Il lavoro di Rocchi, infatti, è improntato proprio sull’aspetto caratteriale dell’arbitro romagnolo, considerando che per arrivare in massima serie, oltre che in campo internazionale, si presuppone che tecnico e disciplinare siano già perfezionati.

Fabbri, nel campionato di massima serie, ha diretto due volte la Salernitana, entrambe nella scorsa stagione: SalernitanaNapoli e SalernitanaMilan. Con la sfida di domani, dunque, sarà per la terza volta di fila all’Arechi.

SALNAP 31 10 2021 32
SALNAP 31 10 2021 32

In bocca al lupo, Michael!

Articolo precedentePower Basket Salerno, buona la prima in Coppa Campania
Articolo successivoPaulo Sousa: «L’Inter ha una rosa di qualità. Dobbiamo concedere poco. Fazio non ci sarà. Bonazzoli? Non sempre basta la qualità»
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]