Home Breaking news Verso Fiorentina-Salernitana: le ultime dai campi

Verso Fiorentina-Salernitana: le ultime dai campi

762
0
image 10
image 10
Tempo di lettura: < 1 minuto

Poco meno di 24 ore al fischio di inizio di FiorentinaSalernitana, gara valevole per il 14° turno di campionato di Serie A.

Recuperi importanti in casa granata. Nella giornata di ieri, Boulaye Dia e Loum Tchaouna si sono allenati in gruppo e potrebbero partire per Firenze. Difficile, se non impossibile, vederli entrambi dal 1′, ma sicuramente potranno rappresentare due frecce in più dell’arco di mister Pippo Inzaghi.

Assente, invece, Norbert Gyomber, frenato in settimana da un attacco influenzale. Insieme al centrale slovacco, mancherà ancora Memo Ochoa, in via di recupero dal problema alla spalla rimediato in Nazionale. Mister Inzaghi, sulla scorta del risultato ottenuto, potrebbe decidere di schierare la stessa formazione che ha ben figurato contro la Lazio all’Arechi. L’unica novità sarà rappresentata da Federico Fazio, che completerà il terzetto difensivo con Pirola e Daniliuc davanti a Costil. Sulle fasce, Mazzocchi a destra e Bradaric a sinistra. Centrali di centrocampo, Bohinen, insidiato da Legowski, e Coulibaly. In avanti, Kastanos e Candreva a supporto di Ikwuemesi.

In casa viola, mister Italiano recupera Mandragora, assente nella gara di Conference contro il Genk al “Franchi” per un attacco febbrile. Sulla via del recupero anche Jack Bonaventura. L’ex Milan pare abbia smaltito il fastidio all’adduttore, sebbene la sua convocazione per domani resti comunque in dubbio. Il tecnico viola, infatti, potrebbe decidere di non rischiarlo, soprattutto in vista del tour de force che attende i toscani nelle prossime settimane.

Davanti a Terracciano, la linea a 4 di difesa sarà presumibilmente composta da Kayode a destra, Milenkovic e Martinez Quarta al centro e Biraghi a sinistra. Centrocampo a due con Arthur in cabina di regia a far coppia con Duncan. Sugli esterni Brekalo e Gonzalez, con Barak dietro uno tra Beltran e Nzola.

Articolo precedenteGruppo coeso, coraggio, temperamento e volontà di stupire ancora
Articolo successivoInzaghi convoca 25 calciatori. Due recuperi importanti per il tecnico granata
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.