Home News L’uomo della settimana: Charles De Ketelaere

L’uomo della settimana: Charles De Ketelaere

L'uomo della settimana per questa 23°giornata è Charles De Ketelaere.

306
0
BERGAMO, ITALY - JANUARY 15: Charles De Ketelaere of Atalanta BC celebrates scoring his team's third goal during the Serie A TIM match between Atalanta BC and Frosinone Calcio - Serie A TIM at Gewiss Stadium on January 15, 2024 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
Tempo di lettura: < 1 minuto

Oltre ogni difficoltà è sempre possibile trovare una speranza. Come nella vita, questo detto vale anche per il calcio, ed un esempio lampante è Charles De Ketelaere che a Bergamo sta vivendo un momento d’oro dopo la pessima stagione vissuta con la maglia del Milan.

È il belga l’uomo della settimana per questa ventitreesima giornata, con la sua doppietta che ha messo al tappeto la Lazio di Maurizio Sarri.

L’ex Bruges entra prepotentemente in partita al quarto d’ora, mettendo un cross con il contagiri per la testa di Scalvini, che fa da sponda per Pasalic che in acrobazia realizza l’1 a 0.

Si tratta solo del preludio del ‘De Ketelaere show’, che continua al 42’ quando Scalvini, reattivo e lesto, anticipa tutti in area di rigore e fa schizzare il pallone sul braccio di Marusic. L’arbitro non ha dubbi ed indica il dischetto. Il pallone lo prende in mano proprio il belga che non si fa ipnotizzare da Provedel, spiazzandolo e siglando il gol del 2-0.

Oltre alle reti, il belga è fondamentale anche come raccordo tra centrocampo e attacco, favorendo diverse occasioni offensive, come quella creata da Pasalic per Miranchuk, che perdona però a pochi passi da Provedel.

Il 3 a 0 è la ciliegina sulla torta per una prestazione di alto livello da parte di De Ketelaere. Il belga prende palla sulla destra e va a puntare Pellegrini senza lasciargli alcuno scampo e andando poi a concludere sul primo palo, fulminando Provedel.

A nulla servirà la reazione d’orgoglio dei biancocelesti, a segno su rigore con Immobile, la squadra di Gasperini vince 3-1, nel segno di Charles De Ketelaere.