Home Food zone Buona domenica e buon pranzo con i consigli di Raffaella

Buona domenica e buon pranzo con i consigli di Raffaella

1105
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La redazione Solo Salerno.it, oggi vi svela un segreto, la domenica vi offrirà un servizio che andrà al di là del solo appetito calcistico.

Durante il week-end, leggete, leggete… vi faremo compagnia anche nell’ambito culinario.

Si attende il fine settimana per rilassarsi, stare in famiglia, godere della libertà che per lo più nell’ordinarietà lavorativa scarseggia, ecco perché si vive con trepidazione l’arrivo della Domenica.

Avendo viaggiato tanto, vivendo in una città del nord, quale Genova, ciò di cui sento fortemente l’assenza è proprio l’attesa della domenica. Desiderare il settimo giorno della settimana, non solo per rilassarsi, ma soprattutto per concedermi le tappe domenicali a cui ero abituata quando vivevo nella mia bella Salerno.

Tipica giornata domenicale: La colazione al bar,  messa delle 11.00,  caffè pre-pranzo con  amici,  tappa in pasticceria per il cartoccio di dolci che segue il fine pranzo e riunione pomeridiana a casa della nonna, il collante della famiglia.

È proprio riallacciandomi alla nonna che vi suggerirò, delle ricette speciali che mi sono state insegnate, in primis col cuore, poi con gli occhi e, successivamente, per non trascurare nessun passaggio, le ho anche riportate nero su bianco.

Oggi vi propongo gnocchi di patate al pomodoro fatti in casa.

Ecco cosa ci occorre:

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Gnocchi

1 kg di patate
3 tuorli d’uovo
sale
pepe
30 g di grana grattuggiato
400 g di farina

Guarnitura

200 g di fior di latte o provola
80 g di parmigiano grattugiato
(30 g per la preparazione e 50 g per l’impiatto)
basilico fresco

PREPARAZIONE DEGLI GNOCCHI:

Sciacquare le patate, porle in una pentola, ricoprirle d’acqua e lasciarle bollire fino a cottura ultimata.
Pelarle ancora calde e porle nello schiacciapatate. Lasciarle raffreddare, quindi aggiungere i tre tuorli d’uovo già battuti con sale, pepe e formaggio grattugiato. Aggiungere la farina e continuare a impastare fino ad ottenere un composto compatto ma soffice. Dividere l’impasto in pagnotte grandi, schiacciarle a mo’ di pizza dallo spessore di 2 cm e tagliarle a listarelle. Arrotolare le listarelle formando dei bastoncini lunghi e tagliare ogni bastoncino in gnocchi da 1 cm circa. Riporre gli gnocchi ottenuti in un vassoio leggermente infarinato. Cuocere gli gnocchi in una pentola grande con acqua salata, finchè saliranno a galla, pronti per essere scolati e conditi.

aggiungere agli gnocchi la salsa di pomodoro preparata secondo le vostre abitudini, mantecare a fiamma viva con la provola tagliata a dadini e parte del parmigiano grattugiato. Impiattare, aggiungendo altro parmigiano e un ciuffo di basilico et voilà, il vostro primo è pronto!

Sperando possa avervi dato un gustoso spunto, sollevandovi dalla tipica frase “ che devo preparare oggi”??? vi saluto e vi auguro una splendida domenica.

Articolo precedenteAnderson-Dziczek in arrivo, Firenze e Migliorini verso Novara. Ancora over da tagliare
Articolo successivoNo alla multiproprietà, Direttivo Salerno: “È il momento più grave della nostra storia, la Salernitana sta morendo”
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!