Home News Salernitana, Castori medita quattro cambi: novità in difesa e a centrocampo

Salernitana, Castori medita quattro cambi: novità in difesa e a centrocampo

Diverse modifiche nello scacchiere del tecnico: Bogdan e Baraye verso il debutto dal 1'

805
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Quatro assenze e una difesa da reinventare, ma senza alterare lo schieramento vincente di questo inizio campionato. Questo il mantra con cui Castori si avvicina alla gara di domani sera a Cosenza. Una sfida che vedrà la Salernitana alle prese con le defezioni dei vari Aya, Lopez, Veseli e Karo nel reparto difensivo. Le assenze dei primi due pesano e non poco, trattandosi di due dei quattro pezzi della difesa titolare, ma anche i forfait dell’albanese e del cipriota – quest’ultimo ancora alle prese con il Covid – tolgono due alternative e riducono drasticamente la possibilità di scelta. Eppure, nonostante l’emergenza, l’ipotesi di un cambio modulo (e di un eventuale passaggio alla difesa a tre) sembra da scartare: la Salernitana scenderà ancora in campo con il fidato 4-4-2 che tanto bene ha funzionato in questo inizio di stagione.

La novità principale sarà, con ogni probabilità, il debutto dal 1′ in campionato sia di Luka Bogdan che di Joel Baraye: il centrale croato, subentrato nel finale lunedì sera contro la Cremonese, resta favorito su Mantovani per riempire il vuoto lasciato da Aya al centro della difesa. L’ex Livorno farà coppia con il confermatissimo Gyomber; sulla corsia mancina dovrebbe invece toccare all’esterno senegalese: il classe ’97 arrivato dal Padova è di fatto rimasto l’unico calciatore a disposizione tra i potenziali interpreti del ruolo, visti i forfait del titolare Lopez e del suo rincalzo Veseli. A completare la difesa davanti a Belec sarà l’inamovibile Casasola, che agirà sulla fascia destra.

Così come in difesa, due le novità attese anche in mediana, con un ritorno alle scelte tradizionali: Schiavone tornerà titolare nella coppia centrale insieme a Di Tacchio, così come Cicerelli riprenderà dall’inizio il suo posto come esterno alto a sinistra; a farne le spese Capezzi e Anderson, autori di una prova tutt’altro che brillante lunedì sera: sia l’ex Samp che il brasiliano torneranno in panchina. Per il resto, solo conferme: l’inamovibile Kupisz sarà ancora una volta l’esterno alto a destra (vista l’assenza prolungata di Lombardi), mentre in avanti starà alla coppia di intoccabili formata da Tutino e Djuric cercare di portare avanti il buon trend realizzativo costruito fino a questo momento.

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Gyomber, Bogdan, Baraye; Kupisz, Schiavone, Di Tacchio, Cicerelli; Tutino, Djuric.

© solosalerno.it – tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.