Home Editoriale Lotito, la nemesi ed un (possibile) record a tinte granata

Lotito, la nemesi ed un (possibile) record a tinte granata

Il covid mette a rischio la trasferta del Torino all'Olimpico. Claudio Lotito potrebbe incassare il secondo successo a tavolino stagionale dopo il caso Salernitana- Reggiana

502
0
Foto Daniele Badolato / LaPresse 18 08 2013 Roma Sport Supercoppa Italiana 2013 Lazio vs. Juventus Nella foto : Claudio Lotito Photo Daniele Badolato LaPresse 18 08 2013 Roma Sport Supercoppa Italiana 2013 Lazio vs. Juventus In the picture : Claudio Lotito
Tempo di lettura: 2 minuti

Lo scorso dicembre, il Collegio di Garanzia ha deciso per il recupero della gara del campionato di massima serie tra Juventus e Napoli, annullando la sentenza che aveva assegnato il 3-0 a tavolino ai bianconeri ed inflitto un punto di penalizzazione ai partenopei.

In seguito a tale decisione l’unico caso di partita assegnata a tavolino per l’impossibilità di una delle due squadre di presentarsi in campo a causa dell’alto numero di casi di covid resta Salernitana- Reggiana. Non più tardi di venerdì scorso, le due squadre si sono ritrovate dinanzi a campi invertiti e tra i massimi dirigenti delle due società non è mancata qualche frecciatina.

Tutto come da copione e, del resto, se la Reggiana confidava in una sorta di patto tra gentiluomini, la Salernitana aveva dalla sua il regolamento della Lega B e gli scarsi margini di manovra all’interno di un calendario che, considerando anche le gare delle nazionali, non consentiva di trovare date utili che mettessero d’accordo tutti.

Il bis potrebbe essere servito martedì sera nel campionato di massima serie. Il Torino di Cairo, che da mesi ha avviato una crociata nei confronti di Claudio Lotito, è alle prese con un focolaio di covid e, dopo aver ottenuto il rinvio del match col Sassuolo, rischia di perdere a tavolino la gara di martedì in casa, toh! che coincidenza, della Lazio. Si ricorderà come la partita di andata fu preceduta da polemiche e sospetti circa l’attendibilità dei tamponi effettuati dalla Lazio e che il caso è ancora aperto (il 16 marzo è fissata l’udienza al Tfn, anche se il club biancoceleste spinge per un rinvio in quanto impegnato in Champions il 17, a Monaco di Baviera).

Si prospetta una nemesi tutta a tinte granata per Lotito che pregusta una rivincita su Cairo (si racconta di trattative febbrili per risolvere il caso della partita di martedì prossimo all’Olimpico) e che potrebbe beneficiare ancora una volta del regolamento covid, incassando anche con la Lazio un successo senza dover giocare.

Cairo e Lotito sono da tempo in polemica. Tra i motivi del contendere anche la questione diritti tv per il prossimo triennio della serie A. Lotito spinge per far accettare l’offerta di Dazn, Cairo vorrebbe far tornare in auge anche l’ipotesi fondi, tanto casa al rieletto presidente della Figc, Gravina. Il 5 marzo è in programma il Consiglio Federale che, è bene chiarirlo, non tratterà di argomenti di competenze delle Leghe. Tuttavia, sarà la prima occasione di confronto tra Gravina e Lotito, che sarà presente (il consiglio si svolgerà in videoconferenza) come consigliere in quota Lega A.

Articolo precedenteIn serie B le prime della classe pareggiano tutte. Sconfitte per Chievo e Spal.
Articolo successivoRAINBOW CAKE – MANGIARE E VIVERE A COLORI
Classe '76, non sempre è nervoso.