Home News Pordenone-Salernitana 1-2, Tutino al 95′. ZITT!!!!!!!!

Pordenone-Salernitana 1-2, Tutino al 95′. ZITT!!!!!!!!

461
0
Cortesia di Giuseppe Palomba, direttore TuttoPordenone.com
Tempo di lettura: 2 minuti

La Salernitana, grazie a un rigore di Tutino al 95′, batte a Lignano il Pordenone per 2-1. Vantaggio granata di Gondo, momentaneo pareggio ramarro di Misuraca. Grazie a Monza-Lecce 1-0, i granata sono secondi con 64 punti a 180′ dalla fine. ZITT!

Una partita che può valere una stagione, questa è Pordenone-Salernitana, valevole per la 36/a giornata di Serie B 2020/2021. Tocca ai padroni di casa (se così si può dire, dato che si gioca come sempre quest’anno al “Teghil” di Lignano Sabbiadoro) costruire la prima occasione della gara. Al 3′, cross di Falasco, colpo di testa di Zammarini bravo a inserirsi, ma Belec fa buona guardia.

Ma 240 secondi dopo la Salernitana è già in vantaggio. Al 7′, lancio lungo di Casasola. Gondo, defilato sulla destra, ci crede. L’ivoriano anticipa Barison e con uno splendido pallonetto batte un Perisan fermo in area di rigore nella terra di nessuno.

Al 20′, palla persa dal Pordenone a centrocampo, con Casasola che anticipa Falasco. L’argentino filtra per Kupisz ma la conclusione di quest’ultimo, anche a causa della posizione defilato, termina a lato. Cinque minuti dopo Pordenone vicino al pari. Cross di Mallamo, Ciurria ci arriva di testa e la palla fa la barba al palo.

Al 40′, ancora Ciurria si rende pericolosissimo. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo e della susseguente mischia in area, la punta ramarra si gira in un fazzoletto e calcia, sfiorando la porta di un nulla. Si tratta dell’ultima emozione del primo tempo che si conclude con la Salernitana avanti 1-0.

La ripresa si apre con due lampi, uno per parte. Al 47′, il Pordenone ci prova con Butic, al 50′ la Salernitana risponde con Di Tacchio. In entrambi i casi, però, il pallone termina lontano dalla porta.

Al 61′, grande conclusione da lontano di Butic ma Belec risponde presente. Il portiere sloveno, purtroppo, nulla può al 68′ sul grandissimo missile di Misuraca, entrato da poco al posto di Scavone, che termina nell’incrocio dei pali e regala il pareggio al Pordenone.

All’81’, ancora Pordenone vicinissimo al gol. Sugli sviluppi di una punizione, Camporese gira ma ancora una volta Belec è strepitoso a dir di no.

Cinque minuti di recupero e al 94’40 la possibile svolta. Barison frana ingenuamente addosso a Tutino ed è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso ex Napoli che batte Perisan. Pordenone-Salernitana 1-2, granata secondi a 64 punti a 180′ dalla fine. Zitti!

PORDENONE-SALERNITANA 1-2 (0-1)

PORDENONE (4-3-1-2): Perisan; Vogliacco, Camporese, Barison, Falasco; Zammarini (88′ Berra), Pasa, Scavone (62′ Misuraca); Mallamo (62′ Musiolik); Ciurria, Butic (79′ Magnino). A disp: Bindi, Fasolino, Stefani, Calò, Bassoli, Biondi, Rossetti, Chrzanowski. All: Domizzi
SALERNITANA (4-4-2): Belec; Casasola, Bogdan, Gyombér, Jaroszynski; Kupisz (85′ Anderson), Di Tacchio, Capezzi (74′ Coulibaly), Kiyine (74′ Tutino); Gondo (90′ Kristoffersen), Djuric (74′ Cicerelli). A disp: Adamonis, Mantovani, Sy, Schiavone, Aya, Boultam, Durmisi. All: Castori (in panchina Bocchini)

Marcatori: 7′ Gondo (S), 68′ Misuraca (P), 90′ + 5′ Tutino (S)

Arbitro: Marini di Roma 1

Note – Ammoniti: Adamonis (S, dalla panchina), Kiyine (S), Camporese (P), Casasola (S), Belec (S), Magnino (P), Anderson (S)

Articolo precedenteGONDO – “AFFAMATO DI GOL” – SIGLA IL VANTAGGIO GRANATA
Articolo successivoTutino, l’uomo decisivo nel momento più importante: “Me la sentivo, ero sicuro di far gol”