Home News Serie B, al via i playoff: oggi le due gare del turno...

Serie B, al via i playoff: oggi le due gare del turno preliminare

Cittadella-Brescia e Venezia-Chievo aprono la post-season che mette in palio l'ultimo treno per la Serie A

405
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Dopo l’appassionante finale della regular season che ha sancito la promozione in A di Empoli e Salernitana e la retrocessione in C di Cosenza, Reggiana, Pescara ed Entella, la Serie B si prepara a chiudere il campionato con i playoff. Ad inaugurare la post-season è il turno preliminare, che va in scena quest’oggi con due partite.

Sarà la gara tra Cittadella e Brescia ad aprire le danze: il match del Tombolato, in programma alle 18:00, vedrà di fronte i granata di Venturato e i biancazzurri di Clotet, che hanno chiuso rispettivamente al sesto e al settimo posto il torneo cadetto.

Alle 21:00 toccherà invece a Venezia e Chievo sfidarsi nella gara tra la quinta e l’ottava classificata: derby veneto tra i lagunari di Zanetti, una delle più grandi sorprese del campionato, e i clivensi allenati da Aglietti, bravi a conquistare un piazzamento tra le prime otto dopo averlo ben consolidato lungo tutto l’arco della stagione.

I match odierni metteranno in palio l’accesso alle semifinali, e si giocheranno in gara secca; in caso di parità al termine dei 90 minuti si andrà ai supplementari, ma non ai rigori: qualora la parità persistesse dopo 120′, conquisterebbe il passaggio del turno la formazione meglio classificata al termine della stagione regolare. La vincente di Cittadella-Brescia affronterà il Monza, mentre chi la spunterà in Venezia-Chievo è atteso dal Lecce.

Le semifinali playoff si giocheranno in gare d’andata e ritorno (17 e 20 maggio), mentre quest’anno non verranno disputati i playout: il distacco di 9 punti tra l’Ascoli sedicesimo e il Cosenza diciassettesimo supera infatti la soglia delle 4 lunghezze previste dal regolamento, motivo per cui i silani sono automaticamente retrocessi in terza serie.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.