Home News Esordio in Coppa Italia con vista Serie A: Salernitana-Reggina, le probabili formazioni

Esordio in Coppa Italia con vista Serie A: Salernitana-Reggina, le probabili formazioni

All'Arechi la formazione di Castori affronta quella di Aglietti per l'ultimo test prima del campionato: granata con il 3-5-2 e Bonazzoli titolare, amaranto con il 4-4-1-1 e diversi nuovi innesti

847
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Primo impegno ufficiale per la Salernitana targata 2021/2022, che ospita la Reggina all’Arechi in occasione dei trentaduesimi di Coppa Italia. Nella serata in cui l’impianto di via Allende riapre al pubblico dopo 10 mesi dall’ultima volta (un anno e mezzo dalla penultima), i granata affrontano la formazione amaranto in un match che rappresenta per entrambe le squadre l’ultimo test prima dell’avvio dei rispettivi campionati.

La compagine di Castori si prepara alla Serie A dopo un’estate tormentata ed è in netto ritardo sulla tabella di marcia, sia a causa della questione societaria, sfociata nel trust, sia per effetto di un calciomercato che procede decisamente a rilento. La formazione di Aglietti invece punta a qualcosa di importante nel campionato di Serie B, dove proverà a lottare per la zona playoff dopo l’undicesimo posto dello scorso anno.

Su sponda granata, il tecnico marchigiano confermerà il 3-5-2 utilizzato per la maggiore nel ritiro di Cascia. Tra i pali Belec, difesa guidata dal nuovo arrivato Strandberg affiancato da Gyomber e Jaroszynski. Il polacco agirà sul centrosinistra in virtù dell’infortunio di Veseli. In mediana spazio a Capezzi, Di Tacchio e Obi, calciatori tra i più impiegati durante la preseason, mentre a presidiare le corsie laterali saranno gli under Zortea e Ruggeri, entrambi prelevati in prestito dall’Atalanta. In avanti il debutto granata di Bonazzoli, che affiancherà Djuric. Tra i tanti elementi non convocati figurano anche Sy, Schiavone, Guerrieri, Firenze e Giannetti, calciatori tutti in uscita.

Ospiti in campo con un propositivo 4-4-1-1 e diversi nuovi arrivi. Tra i pali ci sarà il grande ex Micai, trasferitosi in amaranto dalla Salernitana poco più di un mese fa. Al centro della retroguardia Cionek e Stavropoulos (solo panchina per Regini), mentre sulle corsie agiranno Lakicevic a destra e Di Chiara a sinistra. In mediana Crisetig affiancherà Hetemaj, arrivato da svincolato dopo l’esperienza al Benevento, mentre a dare fantasia sulle fasce saranno Ricci a destra e Laribi a sinistra, entrambi a piede invertito. I due estrosi nuovi arrivati giocheranno a supporto del tandem offensivo, composto da Rivas come sottopunta e l’ex granata Montalto in qualità di centravanti, favorito su Denis. Fuori gli esuberi Gasparetto, Rossi, Rubin, Faty, Garufo e Crimi, oltre all’ultimo arrivato Tumminello, il cui prestito dall’Atalanta deve encora essere ufficializzato.

Queste le probabili formazioni:

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Gyomber, Strandberg, Jaroszynski; Zortea, Capezzi, Di Tacchio, Obi, Ruggeri; Bonazzoli, Djuric. A disposizione: Fiorillo, Aya, Bogdan, Kechrida, M.Coulibaly, L.Coulibaly, Kastanos, Iannone, Kristoffersen. Allenatore: Castori.

REGGINA (4-4-1-1): Micai; Lakicevic, Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Ricci, Hetemaj, Crisetig, Laribi; Rivas; Montalto. A disposizione: Turati, Lofaro, Adjapong, Franco, Loiacono, Regini, Liotti, Bellomo, Gavioli, Bianchi, Situm, Denis, Menez. Allenatore: Aglietti.

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma. Assistenti: Carbone – Lanotte. IV uomo: Rutella. VAR: Di Bello. Assistente VAR: Marchetti.

Fischio d’inizio ore 20:45. Attesi circa 3 mila spettatori. Diretta 20 Mediaset.

Articolo precedenteIl mercato delle altre, il punto del 15 agosto
Articolo successivoDalla Reggina al Bologna: settimana di esordi e verifiche per Castori
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.