Home Breaking news Multiproprietà addio, il Consiglio Federale detta la linea e Gravina torna a...

Multiproprietà addio, il Consiglio Federale detta la linea e Gravina torna a parlare del caso Salernitana

Le decisioni del Consiglio Federale sulla multiproprietà e la presa di posizione sul caso Salernitana

1310
0
gravina
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, nella conferenza stampa post Consiglio Federale ha parlato brevemente anche della situazione legate alla Salernitana: “Sono arrivate delle offerte per la Salernitana ma non entro nel merito. Ci sono paletti chiari e non mi preoccupa questa situazione”.

Dopo mesi di silenzio, Gabriele Gravina è tornato a parlare della Salernitana dichiarando di non essere preoccupato dalla situazione del club granata, iscritto al campionato di serie A solo grazie all’accettazione del trust da parte della Figc e obbligato a cambiare definitivamente proprietà entro il 31 dicembre 2021, pena l’esclusione immediata dal campionato.

Per il futuro, questo è il proposito della Figc, una situazione del genere non si potrà più ripetere. E’ stato, infatti, ribadito dal Consiglio Federale il divieto assoluto di multiproprietà nel professionismo. Per Bari e Mantova e, dunque, anche per Napoli e Verona, ci sarà tempo fino al 2024 per scindere le proprietà. In caso contrario, la sanzione sarebbe la cancellazione di entrambi i club risalenti al medesimo proprietario. Il Consiglio Federale si è aperto con il caso Lotito, presentatosi in via Allegri e non ammesso perché squalificato.

Il patron della Lazio ha voluto che fosse messa a verbale una sua dichiarazione con cui contestava la decisione del presidente Gravina.

Articolo precedenteSchiappapietra ( Il Secolo IXI): « Salernitana – Genoa, partita bivio per entrambe. Arechi? determinante».
Articolo successivoSalernitana, Genoa nel mirino: due recuperi per Castori, domani la rifinitura