Home News Carneficina granata, si fa male anche Obi: Castori in emergenza, avanza l’ipotesi...

Carneficina granata, si fa male anche Obi: Castori in emergenza, avanza l’ipotesi 3-4-1-2

Sale ad otto il numero degli indisponibili: scelte praticamente obbligate per il tecnico

3555
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Prosegue un surreale avvicinamento alla gara con lo Spezia per la Salernitana. La formazione granata si è allenata oggi pomeriggio al centro sportivo Mary Rosy, e per Castori è arrivata l’ennesima defezione di questa settimana: si è fermato anche Joel Obi, vittima di una lieve distorsione alla caviglia sinistra. Il nigeriano si aggiunge all’infinito elenco di infortunati, il cui numero sale addirittura ad otto. Sono rimasti infatti ai box anche Bonazzoli e Capezzi, i quali – così come Obi – hanno svolto fisioterapia.

Indisponibili anche i vari Lassana Coulibaly, Ribery, Gondo e Ruggeri, che oggi hanno svolto lavoro atletico specifico: a differenza dei primi due, che saranno certamente out sabato, la punta ivoriana e l’ex esterno dell’Atalanta restano in dubbio, e le condizioni di entrambi andranno monitorate nelle prossime 48 ore. Infine, non ci sarà sicuramente Bogdan, il quale stamane ha svolto una risonanza magnetica che ha evidenziato una lesione muscolare al gemello esterno della gamba destra.

Vista l’assurda emergenza che ha colpito il gruppo in tutti i reparti, Castori sarà quasi certamente obbligato a schierare i suoi con un 3-4-1-2. L’eventuale assenza di Obi, insieme a quella già sicura di Lassana, limiterebbe infatti le opzioni in mediana ai soli Di Tacchio e Mamadou Coulibaly, escludendo uno Schiavone fin qui mai protagonista.

I due andrebbero quindi a comporre la coppia centrale davanti al terzetto difensivo, formato da Gyomber, Strandberg e Gagliolo. Sulle corsie laterali Kechrida e Ranieri, mentre Kastanos è – nonostante il doppio impegno da titolare in Nazionale – l’unico candidato per agire sulla trequarti. In avanti, salvo un recupero lampo di Gondo, spazio all’inedito tandem di peso composto da Djuric e Simy, con Vergani come unica alternativa.

I granata, che oggi hanno svolto un lavoro tattico, torneranno in campo domani alle 15:00, ancora a Pontecagnano.

Articolo precedentePrezzi esorbitanti e Granata Card: la tutela dello zoccolo duro è una chimera
Articolo successivoAntivigilia al Mary Rosy, due recuperi per Castori. Domani la rifinitura
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.