Home News Salernitana-Juventus, probabili formazioni: sfida tra 4-4-2, dubbi su Ribery e Kastanos

Salernitana-Juventus, probabili formazioni: sfida tra 4-4-2, dubbi su Ribery e Kastanos

Colantuono dà continuità alle scelte di Cagliari, nonostante il punto interrogativo legato ai due calciatori in forse. Allegri ritrova Chiellini e conferma Morata al fianco di Dybala

945
0
Tempo di lettura: 2 minuti

8.248 giorni dopo quel 2 maggio 1999 nel segno dell’assist targato Di Michele e del destro vincente firmato Di Vaio, la Salernitana torna ad affrontare la Juventus nel campionato di Serie A. Granata e bianconeri si affrontano all’Arechi nella quindicesima giornata, in un match che mette di fronte l’ultima e la settima formazione della classifica.

I ragazzi di Colantuono arrivano dal pareggio strappato in extremis a Cagliari, che ha posto fine al precedente trend negativo, caratterizzato da 6 sconfitte in 7 partite; gli ospiti di mister Allegri, invece, sono reduci dalla sconfitta casalinga di misura contro l’Atalanta, successiva al pesante poker subìto dal Chelsea martedì scorso in Champions League.

Se la Salernitana – fanalino di coda della classifica con 8 punti – non è riuscita a fare risultato contro le big (pur sciorinando buone prestazioni contro Atalanta e Napoli, a differenza delle sconfitte rotonde con Roma e Lazio), la Juventus ha invece faticato moltissimo contro le medio-piccole: tralasciando le vittorie contro Spezia, Sampdoria e Torino, i bianconeri (attualmente a 21 punti) hanno perso molto terreno dalla vetta a causa del pareggio con l’Udinese e delle sconfitte rimediate contro Empoli, Sassuolo e Verona.

Su sponda granata, Colantuono confermerà a grandi linee il 4-4-2 adottato venerdì in Sardegna. I dubbi sono legati a Ribery e Kastanos, entrambi non al 100%: la società granata non ha ancora diramato l’elenco dei convocati, ma la migliore delle ipotesi per i due calciatori resta la panchina, al pari del recuperato Schiavone. Davanti a Belec, fiducia in toto alla difesa utilizzata quattro giorni fa, con Veseli e Ranieri ai lati della coppia GyomberGagliolo. In mediana ancora spazio a capitan Di Tacchio e Lassana Coulibaly, mentre Zortea troverà spazio come esterno alto a sinistra, in luogo dell’infortunato Gondo. A destra Obi, riconfermato al pari del tandem offensivo BonazzoliDjuric. Indisponibili anche Strandberg, Ruggeri, Mamadou Coulibaly e Russo, fuori per scelta tecnica Aya.

Quanto alle scelte bianconere, Allegri sarà penalizzato dalle assenze di Chiesa e McKennie, entrambi infortunati sabato sera contro la Dea; l’ala azzurra e il centrocampista texano, fin qui tra i migliori elementi della rosa juventina, saranno indisponibili al pari di Danilo, De Sciglio e Ramsey. Il tecnico livornese confermerà il 4-4-2, nel quale sono attese alcune novità. Davanti a Szczesny si rivedrà capitan Chiellini, favorito su De Ligt per far coppia con Bonucci al centro della difesa. A destra Cuadrado, sull’out mancino chance per Pellegrini. In mediana spazio a Bentancur al fianco di Locatelli, confermato al pari di Rabiot come ala sinistra. Dalla parte opposta Bernardeschi, in vantaggio su Kulusevski per una maglia dal primo minuto. In avanti scalpita Kean, ma saranno ancora Dybala e Morata i due terminali offensivi.

Queste le probabili formazioni:

SALERNITANA (4-4-2): Belec; Veseli, Gyomber, Gagliolo, Ranieri; Obi, L. Coulibaly, Di Tacchio, Zortea; Bonazzoli, Djuric. A disposizione: Fiorillo, Guerrieri, Bogdan, Delli Carri, Jaroszynski, Kechrida, Capezzi, Kastanos, Schiavone, Ribery, Simy, Vergani. Allenatore: Colantuono.

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Pellegrini; Bernardeschi, Bentancur, Locatelli, Rabiot; Dybala, Morata. A disposizione: Perin, Pinsoglio, Alex Sandro, De Ligt, De Winter, Rugani, Arthur, Kulusevski, Kean, Kaio Jorge, Soulé. Allenatore: Allegri.

ARBITRO: Francesco Fourneau di Roma. Assistenti: Baccini – Saccenti. IV uomo: Marinelli. VAR: Di Paolo. Assistente VAR: Cecconi.

Fischio d’inizio ore 20:45. Attesi circa 19 mila spettatori di cui 1.500 ospiti. Diretta DAZN.

Articolo precedenteInfrasettimanale… riscatti o conferme?
Articolo successivoContro la Juve per onorare la storia ed irrobustire la classifica
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.