Home Breaking news Italiano: “La gara contro la Salernitana può complicarsi come tutte le altre”

Italiano: “La gara contro la Salernitana può complicarsi come tutte le altre”

Verso Fiorentina-Salernitana, le parole in conferenza stampa del tecnico dei viola Vincenzo Italiano

807
0
Italiano
Italiano
Tempo di lettura: < 1 minuto

Intervenuto nel corso della conferenza stampa pre-match, il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Italiano, ha presentato la sfida che attende i suoi domani pomeriggio al “Franchi” contro la Salernitana. Questi i punti salienti del suo intervento:

«E’ fondamentale approcciare bene la gara, che si può complicare come tutte le altre. Sappiamo che si tratta di una grande opportunità di conquistare altri punti per la nostra classifica. Abbiamo preparato l’incontro nel migliore dei modi. I nostri avversari andranno a caccia dei tre punti per il loro obiettivo, ma noi vogliamo continuare a fare bene.»

Su Vlahovic: «Deve proseguire così. Quando gli attaccanti lavorano in un certo modo, l’intera squadra ne trae beneficio. Adesso stiamo crescendo anche nel servirlo, è il capocannoniere e deve continuare su questa strada .»

Sugli infortunati in casa viola: «Gli unici assenti saranno Castrovilli, Dragowski e Nastasic. Quest’anno in Serie A ci sono tanti infortunati. Fortunatamente noi non abbiamo avuto grossi problemi, salvo con Dragowski, ma non vogliamo sovraccaricare i ragazzi in allenamento.»

Sulla Salernitana: «Tutte le partite sono importanti e noi vogliamo continuare a fare bene. Anche quella contro la Salernitana nasconde delle insidie e può complicarsi in qualsiasi momento. Comunque, trappole o non trappole, dovremo giocare per vincere contro la squadra di Colantuono.»

Infine, su Ribery: «Dobbiamo cercare di arginarlo e tenere botta, è un giocatore determinante che se crea superiorità può metterci in difficoltà. E’ una delle preoccupazioni maggiori di domani. La decisione della sua cessione era già stata presa al mio arrivo. Non posso non parlare bene un fenomeno del calcio mondiale.»

Articolo precedenteI convocati per Firenze: out in sette, rientra Gagliolo. Colantuono: “Serve approccio diverso”
Articolo successivoVerso Fiorentina-Salernitana, i convocati viola: out in tre
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.