Home Breaking news Salernitana, nasce l’associazione “Macte Animo 1919”: giovedì la presentazione

Salernitana, nasce l’associazione “Macte Animo 1919”: giovedì la presentazione

Nasce l'associazione "Macte Animo 1919". Recupero e valorizzazione della memoria storica dell'Us Salernitana i principali obiettivi

662
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Giovedì 16 dicembre alle ore 10 si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’associazione di promozione sociale “MacteAnimo1919”, presieduta dal giornalista Umberto Adinolfi. L’evento si svolgerà presso la sala convegni della Fondazione Menna al Lungomare Trieste 13, adiacente alle scuole elementari Barra.

Un’associazione, costituita lo scorso 29 novembre, che ha come obiettivo quello di recuperare e valorizzare la memoria storica dell’US Salernitana, oltre a quello di tramandare alle giovani generazioni i valori dello sport attraverso attività socio-culturali. Di seguito, il testo integrale del comunicato stampa:

NASCE L’ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE “MACTEANIMO1919”
LA MISSION: RECUPERO E VALORIZZAZIONE DELLA MEMORIA STORICA DELL’UNIONE SPORTIVA SALERNITANA MA ANCHE MOLTA ATTENZIONE AL SOCIALE ED ALLE GIOVANI GENERAZIONI PARTENDO DAI VALORI DELLO SPORT


Giovedì 16 dicembre p.v., alle ore 10.00, presso la sala convegni della Fondazione Menna di Salerno (Lungomare Trieste 13 – accanto alle scuole elementari Barra) si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’associazione di promozione sociale “MacteAnimo1919”, costituitasi formalmente lo scorso 29 novembre 2021.
All’incontro con i rappresentanti degli organi d’informazione saranno presenti i soci fondatori dell’associazione, presieduta dal giornalista Umberto Adinolfi. Sono stati invitati all’evento il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, l’assessore alle politiche sociali Paola De Roberto, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli, il presidente del Centro Coordinamento Salernitana Clubs Riccardo Santoro, insieme a rappresentanti di associazioni ed enti del territorio.
L’organigramma dell’associazione è così composto: presidente Umberto Adinolfi; soci Francesco CaoloNicola CiancioDario CioffiMario De FazioPiermarco FioreMatteo GalloStefano MasucciFelice NaddeoGiuseppe NastiCarlo Noviello Filiberto Pasca.
Nel corso della conferenza stampa, verranno illustrate non solo le motivazioni che hanno spinto i soci fondatori a dare vita all’associazione, ma soprattutto le prime iniziative che l’associazione intende promuovere nel 2022. Il progetto più impegnativo è quello relativo alla realizzazione del primo museo (sia in versione digitale che in uno spazio fisico) dedicato alla storia dell’Unione Sportiva Salernitana, grazie al lavoro di ricerca e catalogazione di migliaia di documenti, fotografie e cimeli relativi alla storia ultracentenaria della Salernitana. Altro progetto – primo di una serie e attualmente in fase di definizione – è il recupero e la divulgazione (in varie forme) della storia personale di Geza Kertesz, allenatore ungherese della Salernitana nelle stagioni 1929/30, 1930/31 e 1940/41, morto a Budapest il 6 febbraio 1945 per mano delle SS naziste dopo aver salvato dalla deportazione centinaia di concittadini di origine ebraica.
L’associazione di promozione sociale “MacteAnimo1919” nasce per volontà di un gruppo di amici e appassionati dell’Unione Sportiva Salernitana, grazie alla scintilla che affonda le sue radici proprio nello statuto sociale del 1919, recuperato nel 2018 sui banchi di un mercatino dell’antiquariato di Reggio Emilia. All’articolo 3 dello statuto fondativo dell’Unione Sportiva Salernitana c’è il motto sociale “macte animo” da cui prende nome l’associazione. La mission è quella di portare avanti un’azione costante e sinergica con il territorio salernitano, al fine di recuperare e valorizzare la memoria storica della squadra di calcio della città di Salerno, simbolo identitario di una comunità che vive della sua stessa passione. Accanto alla dimensione culturale, l’associazione vuole portare avanti iniziative a sfondo sociale e che abbiano comunque una ricaduta sul territorio, sia in termini sociali che per quanto attiene la crescita delle giovani generazioni. In tale ottica, come prima iniziativa ufficiale, l’associazione “MacteAnimo1919” ha “adottato” gli atleti della Salernitana for Special, la squadra di calcio composta da persone con disagio psichico (organizzata dalla cooperativa sociale “Il Villaggio di Esteban”), che partecipa al campionato nazionale Figc – Divisione Calcio Paralimpico e Sperimentale.

Salerno, 10 dicembre 2021″

Articolo precedenteVerso Fiorentina-Salernitana, i convocati viola: out in tre
Articolo successivoSalernitana, l’undici anti-Fiorentina: Bogdan verso la conferma, si rivede Kastanos
"Chiodo fisso nella mente, innamorato perdutamente". Questa è la frase che, più di tutte, descrive appieno cosa sia per me la Salernitana. Un tifoso, prima che un giornalista, che ha sempre vissuto, e vive tutt'ora, per i colori granata. Dal maggio 2018, ho deciso di intraprendere la strada, impervia e tortuosa, del giornalismo, entrando a far parte della redazione di "Le Cronache", di cui mi fregio di farne parte ancora oggi. Dal settembre di quest'anno, dopo un anno di collaborazione con gli amici, prima che colleghi, di Salernosport24, sono entrato a far parte della bella famiglia di SoloSalerno.it, con lo scopo di raccontare, con onestà intellettuale ed enorme impegno, le vicende legate alla nostra, mitica "Bersagliera". Sarà un piacere, ma soprattutto un onore, poter mettere al vostro servizio la passione di una vita.