Home News -2 all’Inter, Bonazzoli torna a correre. Mamadou e Ruggeri verso il rientro

-2 all’Inter, Bonazzoli torna a correre. Mamadou e Ruggeri verso il rientro

L'attaccante resta in forte dubbio per il match di San Siro. Probabile convocazione per i due assenti di lungo corso

1547
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Si intensifica la preparazione della Salernitana in vista del match contro l’Inter, in programma dopodomani a San Siro. I granata hanno lavorato questa mattina al centro sportivo Mary Rosy, dove Nicola ha dovuto nuovamente fare a meno di Bonazzoli. L’attaccante cresciuto nelle giovanili nerazzurre ha dato segnali di ripresa, svolgendo per la prima volta un lavoro atletico differenziato dopo diversi giorni all’insegna della fisioterapia.

Nonostante sia tornato a correre, il giocatore di proprietà della Samp resta comunque in forte dubbio, e rischia di saltare il secondo match consecutivo, nonché di bissare il forfait della gara d’andata, persa 5-0 da una Salernitana allora in regime di trust e allenata da Colantuono. La rifinitura di domani mattina sarà quindi cruciale per stabilire se ci saranno le condizioni affinché il numero 9 sia quantomeno convocabile.

Si è allenato a parte anche Schiavone, che con ogni probabilità non sarà presente a Milano, mentre continuano a lavorare in gruppo Ruggeri e Mamadou Coulibaly: i due, assenti di lunghissimo corso, potrebbero quindi fare ritorno tra i convocati. In particolare, il centrocampista senegalese – che oggi spegne 23 candeline – spera di ritrovare il campo per farsi il miglior regalo di compleanno possibile: l’ex Udinese manca infatti dal 9 gennaio, quando giocò da titolare nella vittoria (ultima stagionale) ottenuta al Bentegodi contro il Verona.

Apparizione che pose fine al precedente periodo di oltre due mesi d’assenza, cominciato dopo la gara persa 2-1 a La Spezia, penultima presenza stagionale del numero 2 granata. Lungo forfait anche per Ruggeri, che non gioca dal 15 gennaio, quando subentrò nel match perso 3-0 in casa contro la Lazio. Precedentemente, però, il laterale di proprietà dell’Atalanta è stato protagonista di un lunghissimo stop, partito con l’infortunio di Torino dello scorso 12 settembre, appena alla terza giornata di campionato.

Stamane Djuric e compagni hanno aperto l’allenamento con una fase di attivazione fisica, prima di esercitazioni di tecnica dinamica. In seguito un lavoro tattico per reparti, prima di concludere con una parte dedicata alle palle inattive. Squadra di nuovo in campo domani alle 10:00 per la seduta di rifinitura, ultimo step prima della partenza per Milano.