Home News Roma-Salernitana, le probabili: niente turnover per Abraham, Mikael affianca Djuric

Roma-Salernitana, le probabili: niente turnover per Abraham, Mikael affianca Djuric

Mourinho ritrova Zaniolo e fa rifiatare Karsdorp. Nicola passa al 3-5-2, dentro Dragusin e Bohinen

887
0
salrom 290821 01
salrom 290821 01
Tempo di lettura: 2 minuti

In un Olimpico da oltre 60 mila spettatori, Roma e Salernitana si affrontano nel match valido per la trentaduesima giornata di Serie A. Nel segno dell’indimenticato doppio ex Agostino Di Bartolomei, il match mette di fronte i giallorossi, quinti in campionato con 54 punti, e i granata, ultimi in classifica a quota 16 con due partite in meno.

Gli uomini di Mourinho arrivano dalla sconfitta per 2-1 sul campo del Bodo Glimt – gara d’andata dei quarti di Conference League –, che ha interrotto una striscia di 9 risultati utili consecutivi tra campionato e coppe. La truppa di Nicola è reduce dallo 0-1 interno contro il Torino, e ha collezionato 5 punti (frutto di altrettanti pareggi) nelle 8 partite successive alla rivoluzione di gennaio. I granata, però, arrivano anche da 3 sconfitte nelle ultime 4 gare, nonché 3 ko – e altrettanti pareggi – nelle 6 partite dell’attuale gestione tecnica.

In casa giallorossa conferma per il 3-4-2-1, con Mourinho che dovrà rinunciare al lungodegente Spinazzola, allo squalificato Pellegrini e all’infortunato Mancini. L’ex atalantino verrà rimpiazzato da Kumbulla, che completerà la difesa con Smalling e Ibanez davanti a Rui Patricio. In mediana è recuperato Veretout, ma viaggiano verso la conferma Cristante e Sergio Oliveira. Turnover a destra, dove Maitland-Niles darà respiro a Karsdorp, mentre a sinistra verrà rinnovata la fiducia al giovane Zalewski. Sulla trequarti Mkhitaryan – chiamato agli straordinari – agirà insieme al recuperato Zaniolo alle spalle di Abraham. L’inglese – autore di 15 gol in campionato e 23 totali – non è al meglio dopo l’impegno di giovedì in Norvegia, ma dovrebbe essere preferito a Shomurodov.

Su sponda granata Nicola apporterà un lieve cambio al 3-4-2-1 proposto contro il Torino, varando un più ortodosso 3-5-2. Il tecnico piemontese dovrà però fare a meno del capocannoniere granata Bonazzoli e dell’ex di turno Fazio, entrambi squalificati. Tra i pali Sepe, recuperato dopo essere stato in dubbio causa influenza. In difesa chance per Dragusin, braccetto di sinistra al fianco di Radovanovic e Gyomber. In mediana esordio da titolare per Bohinen, al fianco dei riconfermati Ederson e Lassana Coulibaly. Sulle corsie laterali ancora spazio a Mazzocchi a destra e Zortea a sinistra. In attacco Nicola concederà la prima occasione dall’inizio a Mikael, favorito su Verdi e Ribery. Il brasiliano affiancherà Djuric. Recuperati Kastanos e Veseli, ai box Ruggeri, Perotti, Mousset e Mamadou Coulibaly.

Queste le probabili formazioni:

ROMA (3-4-2-1): Rui Patricio; Kumbulla, Smalling, Ibanez; Maitland-Niles, Oliveira, Cristante, Zalewski; Zaniolo, Mkhitaryan; Abraham. A disposizione: Fuzato, Boer, Karsdorp, Vina, Veretout, Diawara, Bove, Volpato, Carles Perez, Shomurodov, Afena-Gyan, El Shaarawy. Allenatore: Mourinho.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Dragusin; Mazzocchi, Ederson, L. Coulibaly, Bohinen, Zortea; Mikael, Djuric. A disposizione: Belec, Russo, Jaroszynski, Veseli, Ranieri, Gagliolo, Schiavone, Di Tacchio, Kastanos, Obi, Ribery, Verdi, Vergani. Allenatore: Nicola.

ARBITRO: Manuel Volpi di Arezzo. Assistenti: Passeri – Costanzo. IV uomo: Cosso. VAR: Mazzoleni. Assistente VAR: Capaldo.

Fischio d’inizio ore 18:00. Attesi circa 65 mila spettatori di cui circa 5 mila ospiti. Diretta DAZN.