Home Editoriale La moviola di Inter Salernitana

La moviola di Inter Salernitana

Al San Siro domina la correttezza: Sacchi ha vita facile e porta a casa un'ottima prestazione.

603
0
Varie ed eventuali 2021
Varie ed eventuali 2021
Tempo di lettura: 2 minuti

Nella gara valevole per la decima giornata d’andata del campionato di massima serie, si sono affrontate Inter e Salernitana. Ad avere la meglio sono stati i padroni di casa, poco impensieriti da una Salernitana già proiettata allo scontro salvezza di sabato prossimo contro lo Spezia.

A dirigere l’incontro è stato il signor Sacchi coadiuvato dagli assistenti Rossi e Di Gioia; quarto ufficiale Piccinini, al Var Marini e Giallatini.

Juan Luca Sacchi

Passiamo alla moviola.

Al 6’ Calhanoglu (I) interviene in scivolata su Lassana Coulibaly (S): Sacchi assegna un calcio di punizione a favore degli ospiti, senza ammonire il centrocampista nerazzurro. Decisione giusta in quanto è un intervento negligente, ma non imprudente.

Al 10’ Dia (S) e Calhanoglu (I) si scontrano nell’area di rigore locale, con il pallone in tutt’altra zona: nonostante il calciatore senegalese cada a seguito di un tocco sul suo piede, è giusto non assegnare il penalty. Semplice contatto di gioco, null’altro.

Al 17’ Daniliuc (S) perde il pallone in una pericolosa zona del campo, con Dumfries (I) che lo anticipa: a quel punto il difendente austriaco colpisce con una scivolata l’esterno olandese per interrompere la sua sortita offensiva. Sacchi, perfettamente posizionato, ammonisce Daniliuc per SPA. Decisione ineccepibile.

Al 37’ Lautaro Martinez (I) viene steso al limite dell’area da Daniliuc (S): Sacchi, sempre vicinissimo all’azione, opta per il semplice calcio di punizione senza estrarre alcun cartellino. Il difendente ospite ha sicuramente rischiato di ricevere il secondo giallo dall’arbitro che, in pieno controllo della gara, ha deciso di graziarlo.

In conclusione, è assolutamente positiva la prestazione dell’arbitro marchigiano: sempre vicino all’azione ed in pieno controllo della gara dal primo all’ultimo minuto. Buona anche la prova dei due assistenti, inoperosi in sala Var Marini e Giallatini.

Articolo precedenteIsterie eccessive, polemiche inutili e soliti capri espiatori. Non roviniamo tutto
Articolo successivoSalernitana, ripresi gli allenamenti: due rientri contro lo Spezia, aspettando Fazio
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]