Home Editoriale Federico Fazio: «Vogliamo fare punti contro tutte le squadre»

Federico Fazio: «Vogliamo fare punti contro tutte le squadre»

Il numero 17 granata ha portato in vantaggio la Salernitana segnando il gol del 2 a 1 contro la Lazio. L'ex Roma ha realizzato la prima marcatura della stagione. Al triplice fischio non ha celato il proprio entusiasmo ai microfoni di Dazn.

708
0
Tempo di lettura: 2 minuti
Federico Fazio

C’è chi la chiama “partita jolly”, una gara che non è uno scontro diretto, ma un incontro che, disputato contro una big, rende basse le aspettative legate alla vittoria, senza, però, annichilire totalmente le speranze. La Salernitana si è presentata all’Olimpico con umiltà ed aggressività. L’iniziale vantaggio della compagine di Sarri ha scatenato una reazione di carattere tra i calciatori granata. I secondi 45′ sono stati decisivi per la squadra di Nicola che ha vinto per la prima volta nella capitale. 16 punti nelle prime 12 giornate. Questa è la Salernitana. Contro la Lazio, la squadra campana ha giocato e vinto una partita importantissima. Lo ha ribadito anche Federico Fazio, ex Roma, autore del secondo gol, quello del vantaggio granata. Al triplice fischio, il difensore con la casacca granata ha lasciato trapelare la propria euforia ai microfoni di Dazn.

L’intervista

Un gol all’Olimpico contro la Lazio, quali le sensazioni?

«Belle, belle, belle. Ci siamo messi alla prova, siamo riusciti ad ottenere ciò che volevamo. Oggi ci siamo presentati a Roma per vincere. Sono contentissimo per questa vittoria».

Quanto vale questo gol?

«Il gol ha aiutato la squadra a crederci ancora di più. Inoltre, è stato ancora più soddisfacente segnare all’Olimpico, perché a Roma mi sento ancora a casa. Tornare a Roma e realizzare un gol così pesante è stato bello. Nella capitale ho giocato tante partite, i ricordi sono numerosi».

Al di là dell’aspetto tecnico, è una Salernitana che ha giocato senza paura al cospetto di una squadra molto forte. Qual è stata la chiave vincente?

«Anche i primi 40′ minuti abbiamo giocato molto bene, per una distrazione abbiamo favorito il vantaggio della Lazio. Non abbiamo mai perso la grinta e la fiducia. Infatti, nel secondo tempo abbiamo alzato ulteriormente il baricentro per mettere in difficoltà gli avversari ed è stato così che è arrivato il gol del pareggio».

La Salernitana ne esce più forte da questa partita?

«Aumentano le consapevolezze. Dobbiamo fare punti contro tutti, ci giochiamo la salvezza contro ogni squadra. Siamo dispiaciuti per l’assenza dei nostri tifosi, meritavano di assistere ad una vittoria così. Purtroppo per misure di ordine pubblico hanno vietato la trasferta. Sappiamo che, anche a distanza, il loro sostegno non è mancato».

Articolo precedenteSarri: «Il gol di Candreva ci ha tolto certezze. Il giallo di Milinkovic? Non era nemmeno fallo. Meglio stare zitti»
Articolo successivoSalernitana corsara all’Olimpico, la fotogallery
Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, salernitana dalla nascita. Per varie vicissitudine, sono espatriata a Genova da quando avevo 21 anni, nel capoluogo ligure esercito la professione di insegnate. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature, non trascuro i dettagli. L'ottimismo, la curiosità, la follia, l'intraprendenza ed il sorriso sono caratteristiche di cui non posso fare a meno. Tra le gioie più grandi della mia vita rientra mia figlia: Martina. La pallavolo, la scrittura, i viaggi e la Salernitana sono le mie principali passioni. La benzina delle mie giornate risiede in tre espressioni che non cesso mai di ripetere a me stessa e agli altri: " VOLERE è POTERE, CARPE DIEM e PER ASPERA AD ASTRA"!!!