Home News Da Guidoni a Dia, tabù Franchi per la Salernitana: primo gol dopo...

Da Guidoni a Dia, tabù Franchi per la Salernitana: primo gol dopo 22 anni, ma solo sconfitte

Il momentaneo 1-1 di ieri sera ha riportato l'Ippocampo ad un gol che a Firenze mancava dal 2000

213
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Il gol realizzato da Boulaye Dia ha permesso alla Salernitana di segnare per la prima volta al Franchi dopo un digiuno ultraventennale. Prima di ieri sera, infatti, l’ultimo (e unico) centro granata in casa della Fiorentina risaliva al lontano 23 settembre del 2000, quando il cavalluccio fu sconfitto 3-1 dai viola agli ottavi di Coppa Italia.

A segnare per l’Ippocampo in quell’occasione fu Guidoni, autore di una rete inutile ai fini del risultato. Gara che per i ragazzi di Oddo si presentò già compromessa in partenza, visto il 5-0 con cui la Fiorentina di Terim si impose all’Arechi nel match d’andata. Un risultato, quello maturato a Salerno, che spinse entrambi i tecnici a varare un forte turnover nella gara di ritorno.

Anche in quell’occasione – come accaduto ieri sera – fu la Fiorentina ad aprire le marcature: per i viola segnarono Mijatovic al 10′ e Vanoli al 48′, poi Guidoni – subentrato a Senè nella ripresa – firmò all’89’ il 2-1 granata. Di Enrico Chiesa, poi, la realizzazione dagli undici metri per il definitivo 3-1 in favore dei padroni di casa.

Nei due successivi incontri giocati in Toscana, la Salernitana non trovò mai la via del gol: prima in Serie B 2003-2004, quando i viola si imposero 1-0, e poi la scorsa stagione in A, con il 4-0 dei ragazzi di Italiano ai danni della compagine di Colantuono.

Nonostante il sesto centro del senegalese (sempre più capocannoniere granata), il definitivo 2-1 di Jovic ha impedito alla Salernitana di ottenere il primo risultato positivo della sua storia al Franchi. La rete decisiva del serbo, infatti, ha portato da sette a otto le sconfitte dei granata in altrettanti scontri diretti giocati in Toscana.

L’auspicio è evidentemente quello di rifarsi nel match di ritorno all’Arechi, in programma a inizio maggio 2023. Match in cui i granata proveranno a bissare la gioia dello scorso 24 aprile, quando i ragazzi di Nicola resero vana la rete di Saponara – assistman ieri sera – imponendosi 2-1 con i centri di Djuric e Bonazzoli.

Articolo precedenteSalernitana, Piatek convocato per il Mondiale: ritroverà altri undici “italiani”
Articolo successivoAnticipi e posticipi 22a-29a giornata. Per la Salernitana monday night a Marzo a San Siro
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.