Home Breaking news Davide Nicola: «Soddisfatto nonostante la sconfitta»

Davide Nicola: «Soddisfatto nonostante la sconfitta»

A me è piaciuta molto l’intensità agonistica e la qualità con cui si sono mossi in alcune situazioni

807
0
Fonte: canale YouTube U.S. Salernitana 1919
Tempo di lettura: 2 minuti

Al termine dell’amichevole col Fenerbahçe mr. Davide Nicola ha rilasciato un’intervista all’organ house ufficiale partendo dall’infortunio a Giulio Maggiore:

«Ennesimo infortunio di un giocatore che aveva già avuto un problema simile. Dispiace sempre, ma fa parte del calcio a certi livelli. C’è la possibilità di farsi male sempre dietro l’angolo. Giulio stava facendo bene, con i tempi giusti, di uscita, di aggressioni, di inserimento. Potrebbe trattarsi di uno stiramento. Lunedì ne sapremo di più». 

Sulla gara:

«Nonostante la sconfitta, della partita sono soddisfatto. Ho avuto buone risposte. Abbiamo incontrato una squadra molto competitiva, qualitativa. Nel secondo tempo abbiamo in qualche modo sperimentato visto che abbiamo bisogno di integrare tutti i giocatori che abbiamo a disposizione.»
«A me è piaciuta molto l’intensità agonistica e la qualità con cui si sono mossi in alcune situazioni, moltissimo lo spirito e la voglia di riprendere».

Sulla prova di Sambia:

«Bene. Ha qualità tecniche, ha delle idee e sa giocare a calcio, quando non ha la palla deve muoversi con la stessa intensità. Mi ha soddisfatto in questi quarantacinque minuti, vediamo nella prossima. Sono contento se può darci una mano ma è anche vero che prima non era nelle condizioni per farlo.»

Ancora sui singoli:

«Oggi Lovato ha agito nel ruolo che predilige, e Daniliuc da braccetto. Bradaric è in buone condizioni. Lassana ha bisogno di giocare per il fisico potente che possiede. Bene Bohinen in fase di contrasto, da migliorare nella velocità di palleggio, sul fare meno tocchi e sul tornare velocemente. Gli occorre continuità, arriverà solo giocando. Sy, Motoc, Kristoffersen e Iervolino? Hanno bisogno di giocare, qualcuno potrà farlo in altre squadre. L’allenamento da solo non ti fa crescere.»

Sulle prospettive di mercato:

«Domani avremo di nuovo un ulteriore confronto con il nostro direttore, faremo le valutazioni del caso e come sempre serenamente valuteremo tutto ciò che c’è da chiarire, da conservare, da migliorare. Stiamo svolgendo un proficuo lavoro in questo ritiro che tra l’altro è molto bello in un contesto fantastico che ci permette di lavorare veramente alla grande.»