Home Editoriale La moviola di Sampdoria Salernitana

La moviola di Sampdoria Salernitana

Al Marassi di Genova, Massa non brilla: gestione tecnico - disciplinare confusionaria ma nei minuti finali valuta correttamente il contatto tra Zanoli e PIatek

793
0
Tempo di lettura: 2 minuti

La venticinquesima giornata del campionato di massima serie ha messo difronte Sampdoria e Salernitana: nonostante la sfida sia terminata con un risultato ad occhiali, non sono mancate emozioni e momenti di puro agonismo.

Team arbitrale composto da: Davide Massa di Imperia coadiuvato dagli assistenti Alassio e Scarpa; quarto ufficiale Gariglio, al Var Mazzoleni e Di Martino.

Davide Massa arbitro scaled 1
Davide Massa arbitro scaled 1

Passiamo alla moviola

Al 43′ Winks (SM) interviene in ritardo su Lassana (S) all’altezza della linea mediana: per Massa è tutto regolare. Sarebbe stato giusto assegnare un calcio di punizione a favore degli ospiti con conseguente ammonizione del numero venti doriano, per imprudenza.

Al 94′ Zanoli (SM) trattiene Piatek (S) all’interno dell’area di rigore: per Massa è tutto regolare. Al termine dell’azione, c’è un rapido silent check per rilevare eventuali infrazioni sfuggite all’arbitro di campo. Il Var Mazzoleni avalla la decisione iniziale di Massa ed il gioco può riprendere. Scelta assolutamente condivisibile in quanto la trattenuta di Zanoli è veramente minima e l’attaccante polacco accentua notevolmente la caduta.

Al netto del contatto in area di rigore valutato correttamente da Massa, la prestazione del direttore di gara ligure è tutt’altro che positiva: tardiva e confusionaria la gestione disciplinare con l’arbitro più volte aiutato dai suoi collaboratori (vedi le ammonizioni comminate a Nuytinck (SM) e Piatek (S) inizialmente sfuggite a Massa).

Ottima, invece, la prestazione dei due assistenti Alassio e Scarpa; vita facile per gli addetti al Var Mazzoleni e Di Martino.

Articolo precedenteSconfitta l’arrendevolezza del passato, ma il nuovo corso tattico ha bisogno di tempo
Articolo successivoQui Milan: Penultima seduta di allenamento prima del Tottenham
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]