Home Editoriale Salernitana-Empoli, primo tempo scioccante

Salernitana-Empoli, primo tempo scioccante

Black out granata. L'Empoli chiude i primi 45 minuti di gioco con un vantaggio di 4 a 0 sui padroni di casa. Cutrone ai microfoni di Dazn:" grande partita"!

301
0
Tempo di lettura: < 1 minuto

Comincia nel peggiore dei modi la nona giornata di serie A per la Salernitana: l’Empoli sin dalle battute iniziali domina il manto erboso dell’Arechi. La squadra ospite ha fatto girare bene il pallone, è stato un gruppo compatto e volto a cercare la profondità per fare male alla squadra di casa.

In meno di 15’ gli uomini di Andreazzoli hanno registrato un vantaggio indiscutibile, hanno perforato per ben tre volte la porta granata ai piedi della Curva Sud. Al secondo minuto di gioco è stato Pinamonti a portare in vantaggio i toscani, ha anticipato l’uscita del portiere e maturato il secondo gol in campionato. Al 11’, invece, è stato Cutrone a siglare la seconda rete, poi, al 13’, nella confusione generale, è giunto l’autogol di Strandberg.

La compagine di Andreazzoli ha fatto la differenza sotto tutti i punti di vista: mentalità e tenuta del campo. Allo scadere dei primi 45′ l’arbitro Doveri ha assegnato un calcio di rigore – chiamato dal Var – per un fallo di Strandberg. Pinamonti non ha sbagliato siglando il 4 a 0.

Sarà necessaria una reazione d’orgoglio da parte della squadra di casa.

Intanto, al duplice fischio è Cutrone – il numero 9 dell’Empoli – a rilasciare una breve dichiarazione ai microfoni di Dazn:

“Sono contentissimo perché stiamo disputando tutti una grande partita”.

Articolo precedenteBuon compleanno mister Colantuono, ma il regalo ce lo faccia lei…
Articolo successivoL’ Empoli dilaga e l’Arechi esonera Fabiani, i toscani si impongono 4-2 sulla Salernitana
Ciao a tutti! Sono Raffaella Palumbo, classe 1990, natia della bellissima città di Salerno. Da ormai non poco tempo sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova. Amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente. In primis, sono la mamma di una splendida bambina di nome Martina, inoltre, da qualche anno lavoro come insegnante di scuola primaria, pratico la pallavolo dall'età adolescenziale ed ho una smisurata passione - trasmessami da mio padre - per LA SALERNITANA. Tra i miei principali hobby rientrano: lo scrivere, l'andare in bicicletta, il calisthenics, la musica... credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri. La benzina delle mie scelte di vita, nasce dall'espressione: " VOLERE è POTERE"!!!