Home News Salernitana – Napoli, probabili formazioni: Inzaghi torna al 4-3-2-1, tre cambi per...

Salernitana – Napoli, probabili formazioni: Inzaghi torna al 4-3-2-1, tre cambi per Garcia

Fazio, Daniliuc e Bohinen le novità rispetto al 3-5-2 di Genova. 4-3-3 per gli azzurri, Raspadori ancora al centro dell'attacco

798
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Il sabato di Serie A si apre all’Arechi con SalernitanaNapoli, derby campano che insaporisce l’undicesima di campionato. I granata, ultimi in classifica con 4 punti, ospitano i campioni d’Italia in carica, quinti a quota 18. La squadra di Inzaghi è reduce dalla sconfitta esterna con il Genoa, sesto ko nelle ultime 8 partite. In settimana è arrivato il rotondo poker in Coppa Italia contro la Sampdoria, autentica boccata d’ossigeno per una squadra ancora a caccia del primo successo in campionato.

Dall’altra parte, l’avvio degli azzurri è stato inferiore alle aspettative: i passi falsi in casa con Lazio e Fiorentina si sono fatti sentire, minando la serenità nell’ambiente e rendendo instabile la posizione di Garcia. I partenopei hanno però rialzato la testa, e arrivano da 4 punti nelle ultime due gare: battuto 3-1 il Verona, il Napoli ha pareggiato 2-2 (in rimonta) con il Milan, non senza qualche rimpianto. L’Inter in vetta resta lontana 7 punti, ma la zona Champions è pienamente a tiro, con gli azzurri a -1 dall’Atalanta attualmente quarta e impegnata alle 18 proprio contro la capolista.

Inzaghi rispolvera l’albero di Natale

Su sponda granata, Inzaghi dovrà rinunciare a Gyomber, squalificato, ma potrà contare sul recupero di Fazio. Questa la novità principale nello scacchiere del tecnico, che tornerà al 4-3-2-1 abbandonando il 3-5-2 proposto a Genova. Il difensore argentino farà coppia con Pirola al centro della difesa davanti a Ochoa. Retroguardia completata da Mazzocchi, spostato a sinistra in luogo di Bradaric, e Daniliuc a destra nelle vesti di terzino bloccato. In cabina di regia si rivedrà Bohinen, titolare martedì in coppa.

Conferma anche per Maggiore, che agirà da mezz’ala (come contro la Samp) abbandonando i sacrifici da mediano delle prime uscite targate Inzaghi. A completare il centrocampo Coulibaly. In avanti permangono i dubbi, ma sono ancora Cabral e Candreva i principali favoriti per supportare Dia. Tchaouna e Ikwuemesi, entrambi a segno con i blucerchiati, dovrebbero partire dalla panchina: l’impiego del centravanti nigeriano arretrerebbe Dia sulla trequarti, accanto a uno tra gli altri tre candidati.

Riecco Anguissa e Olivera, dentro Ostigard

In casa azzurra, Garcia deve fare i conti con due assenze pesanti. La più importante resta quella di Osimhen, che tornerà a disposizione solo dalla prossima settimana, come rimarcato dal tecnico in conferenza stampa. Mancherà anche Natan, espulso nel finale contro il Milan. Di conseguenza, anche il 4-3-3 del Napoli presenterà novità del pacchetto difensivo: al posto del brasiliano ci sarà Ostigard, favorito su Juan Jesus per affiancare Rrahmani. In porta Meret, sulle corsie capitan Di Lorenzo e Olivera, titolare dopo il subentro di domenica scorsa.

Tornerà nell’undici iniziale anche Anguissa, pienamente recuperato: il camerunense sostituirà Elmas come mezz’ala destra. L’ex Fulham ricomporrà il centrocampo che lo scorso anno portò al Napoli lo Scudetto, insieme a Lobotka da playmaker e Zielinski interno sinistro. Nessun cambio davanti: nonostante lo spazio reclamato dallo scalpitante Simeone e da un Lindstrom impiegato meno rispetto alle attese, il tridente sarà ancora composto da Politano (in uno straordinario momento di forma), Raspadori e Kvaratskhelia.

Le probabili formazioni di Salernitana – Napoli

SALERNITANA (4-3-2-1): Ochoa; Daniliuc, Fazio, Pirola, Mazzocchi; Maggiore, Bohinen, Coulibaly; Candreva, Cabral; Dia. A disposizione: Costil, Fiorillo, Bradaric, Sambia, Bronn, Lovato, Martegani, Kastanos, Legowski, Botheim, Stewart, Ikwuemesi, Tchaouna. Allenatore: Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Ostigard, Olivera; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. A disposizione: Gollini, Contini, Juan Jesus, Mario Rui, Zanoli, D’Avino, Demme, Elmas, Cajuste, Gaetano, Simeone, Zerbin, Lindstrom. Allenatore: Garcia.

ARBITRO: Antonio Rapuano di Rimini. Assistenti: Liberti – Colarossi. IV Uomo: Camplone. VAR: Valeri. Assistente VAR: Longo.

Fischio d’inizio ore 15:00. Attesi 17 mila spettatori di cui 10.958 abbonati e 465 ospiti. Diretta DAZN.