Home News Sassuolo – Salernitana, probabili formazioni: continuità Dionisi, dentro Gyomber e Bohinen

Sassuolo – Salernitana, probabili formazioni: continuità Dionisi, dentro Gyomber e Bohinen

Inzaghi torna al 4-3-2-1: Dia e Candreva dietro Ikwuemesi. Nessun cambio tra i neroverdi

551
0
SALINT30:09:2023 5
SALINT30:09:2023 5
Tempo di lettura: 2 minuti

La dodicesima giornata di Serie A si apre al Mapei Stadium, con la sfida tra il Sassuolo di Alessio Dionisi e la Salernitana di Pippo Inzaghi. I neroverdi sono reduci dalla sconfitta esterna con il Torino, e hanno centrato solo 2 punti nelle ultime 5 giornate. Rendimento che ha relegato Berardi e soci al quindicesimo posto con 11 punti, a +3 sulla zona retrocessione.

L’Emilia accoglie una Salernitana in grossa crisi: i granata arrivano dallo 0-2 con il Napoli, secondo ko di fila dopo quello di Genova. Con 7 sconfitte nelle prime 11 giornate, i campani sono ultimi a quota 4 punti, e restano gli unici senza vittorie. Numeri che, complici l’imminente pausa Nazionali e un calendario difficile, rendono quella di Reggio Emilia una gara cruciale per le sorti granata.

Dionisi conferma il 4-2-3-1

In casa neroverde, Dionisi dovrà fare a meno di Alvarez, mentre nella migliore delle ipotesi Matheus Henrique e Obiang potrebbero recuperare e sedere in panchina. Di conseguenza, il tecnico avrà ancora scelte limitate nella mediana del suo 4-2-3-1: accanto a Boloca ci sarà Thorstvedt, favorito su Racic e reduce dal primo gol stagionale siglato lunedì sera a Torino.

Tutto immutato anche negli altri reparti: davanti a Consigli agirà nuovamente la coppia centrale Erlic – Ferrari, con Toljan Vina sulle corsie. Sulla trequarti Berardi Laurienté affiancheranno Bajrami, ma il posto dell’albanese potrebbe essere messo a rischio dall’avanzamento di Thorstvedt. In avanti conferma per Pinamonti, autore di 3 gol nei 4 confronti contro la Salernitana.

Inzaghi torna all’albero di Natale

Capitolo granata: Inzaghi dovrebbe inserire un centrocampista in più rispetto all’assetto molto offensivo utilizzato sabato con il Napoli. Così facendo, il tecnico piacentino tornerà al 4-3-2-1, impiegato con Cagliari e Sampdoria. La novità principale è il rientro di Gyomber, che dopo la squalifica nel derby si prepara ad affiancare Fazio al centro della difesa davanti a Ochoa.

Sulle fasce ancora Mazzocchi Bradaric. In regia chance per Bohinen, alla prima da titolare in campionato con Inzaghi. Accanto al norvegese Coulibaly Maggiore, rimasto in panchina nel derby. Davanti la certezza è Dia, più trequartista che centravanti: il senegalese affiancherà Candreva alle spalle di Ikwuemesi. In panchina Tchaouna e il reintegrato Simy, out Cabral.

Le probabili formazioni di Sassuolo – Salernitana

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Vina; Boloca, Thorstvedt; Berardi, Bajrami, Laurienté; Pinamonti. A disposizione: Cragno, Pegolo, Missori, Pedersen, Viti, Ruan, Racic, Lipani, Volpato, Mulattieri, Ceide, Castillejo, Defrel. Allenatore: Dionisi.

SALERNITANA (4-3-2-1): Ochoa; Mazzocchi, Gyomber, Fazio, Bradaric; Coulibaly, Bohinen, Maggiore; Candreva, Dia; Ikwuemesi. A disposizione: Costil, Fiorillo, Daniliuc, Sambia, Bronn, Lovato, Martegani, Kastanos, Legowski, Simy, Botheim, Stewart, Tchaouna. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Davide Ghersini di Genova. Assistenti: Lo Cicero – Trasciatti. IV uomo: Sacchi. VAR: Meraviglia. Assistente VAR: Mazzoleni.

Fischio d’inizio ore 18:30. Diretta DAZN.