Home Editoriale Verso Atalanta-Salernitana: le ultime in casa granata e bergamasca

Verso Atalanta-Salernitana: le ultime in casa granata e bergamasca

Le ultime in casa granata e nerazzurra.

491
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Altra settimana, altro match importante per provare a dare una svolta dopo gli ultimi risultati negativi. Questa volta la Salernitana vola a Bergamo, su un campo difficile, dove un anno fa è arrivata la peggiore sconfitta della Salernitana dal ritorno in Serie A.

Sponda Salernitana

Visti i problemi incontrati, sia in attacco con un Dia mai così fuori dal gioco granata e un Candreva stizzito al momento dell’uscita dal campo, non è da escludere una semi rivoluzione in attacco, con Tchaouna e Kastanos dietro a Simy, entrato alla grande contro il Bologna, una delle poche note davvero positive.

Nel complesso Inzaghi dovrebbe tornare alla difesa a quattro, nella speranza di evitare di regalare spazio, soprattutto per quanto riguarda il centrocampo, che tanto ha faticato con soli due interpreti contro il centrocampo dei felsinei. Motivo per cui si tornerà molto probabilmente al centrocampo a tre, con Bohinen in regia e Coulibaly e Legowski ad affiancarlo. Ovviamente nulla è ancora detto e la decisione definitiva arriverà nei prossimi giorni, soprattutto considerando che il match sarà lunedì sera, dando a Filippo Inzaghi il tempo di decidere con tutta calma chi schierare per fare quello che sembra un vero e proprio miracolo al Gewiss Stadium.

Anche in difesa persiste il solito dubbio legato ai terzini: in caso di difesa a quattro potrebbe partire Daniliuc bloccato a destra o Mazzocchi, con Bradaric invece a sinistra. Pochi dubbi invece sui centrali, che saranno senz’altro Gyomber e Pirola vista la squalifica di Fazio. Nessuna novità invece per quanto riguarda il Memo Ochoa, che sarà ancora assente, lasciando posto a Benoit Costil.

Sponda Atalanta

Veniamo poi alla squadra di casa, che nonostante le diverse assenze importanti ha ottenuto i tre punti nel derby lombardo con il Milan ed è desiderosa di continuare il momento positivo. Non saranno della partita gli ovvi Touré e Scamacca oltre ai difensori Palomino, Toloi e Kolasinac. Per questo motivo, è altamente probabile che Gian Piero Gasperini confermi in toto l’undici che ha trionfato contro la squadra di Stefano Pioli, attendendo comunque le possibili novità che arriveranno dal match di Europa League contro il Rakow.