Home Editoriale La moviola di Salernitana Lecce

La moviola di Salernitana Lecce

All'Arechi di Salerno, la spunta il Lecce: poco lavoro per Maresca e i suoi assistenti!

364
0
A cura di Luca D'Urso
A cura di Luca D'Urso
Tempo di lettura: < 1 minuto

La ventinovesima giornata del campionato di massima serie ha messo di fronte Salernitana e Lecce: due squadre, classifica alla mano, con la necessità di vincere e fare punti preziosi per la scalata verso la salvezza. Nonostante il predominio incessante dei padroni di casa, a vincerla sono stati gli ospiti del neo tecnico Gotti, grazie all’autorete di Gyomber. Tre punti fondamentali per i salentini. Profondo rosso, invece, per gli uomini di Liverani, sempre più in bilico dopo l’ennesima sconfitta stagionale.

Team arbitrale: Fabio Maresca di Napoli coadiuvato dagli assistenti Costanzo e Passeri; quarto ufficiale Marchetti, al Var Valeri e Sozza. Una sestina arbitrale, dunque, di assoluto rispetto quella designata da Gianluca Rocchi.

Passiamo alla moviola.

Nonostante l’elevata e preziosa posta in palio, tutto sommato, è stata una partita abbastanza tranquilla, senza eccessivi patemi d’animo per l’arbitro Maresca. Non è un caso, infatti, che non ci sono particolari episodi – incriminati – da segnalare. Al netto di tutto questo, però, i sette cartellini gialli comminati (4 S – 3 L) – sei per falli di gioco e uno per proteste, al triplice fischio finale – risultano finanche eccessivi. Resta, di fatto, una prestazione molto positiva di tutto il team arbitrale.

Articolo precedenteI granata steccano anche contro un Lecce decisamente alla portata
Articolo successivoL’uomo della settimana: Lorenzo Pellegrini
- Luca D'Urso - 11 agosto 1991, Salerno - Ex arbitro di calcio a livello nazionale - Appassionato di musica rock, sport e cucina - Citazione arbitrale preferita: "Vedere, decidere, dimenticare" [Roberto Rosetti]