Home Prima Squadra Salernitana, ennesimo fallimento playoff. Lo Spezia si impone 2-1 all’Arechi

Salernitana, ennesimo fallimento playoff. Lo Spezia si impone 2-1 all’Arechi

la Salernitana perde 2-1 con lo Spezia e non concretizza il sogno playoff

413
0
Tempo di lettura: 2 minuti Embed from Getty Images

La partita del dentro o fuori. Solo con una vittoria la Salernitana potrebbe accedere per la prima volta nei playoff (turno preliminare) da quando la Bersagliera è tornata in Serie B nel 2015.

Eppure la prima occasione è di marca ligure. Al 5′, inserimento centrale di Maggiore e conclusione del mediano spezzino sulla quale Vannucchi risponde presente. La respinta dello stesso Maggiore termina alta.

Cinque minuti dopo la prima iniziativa della Salernitana. Lancio lungo di Kiyine, sponda di Djuric, conclusione di Gondo ma pronta parata di Krapikas.

Al 25′, occasione per i granata. Calcio d’angolo di Lopez, stacco di testa di Gondo ma Krapikas si oppone.

Cinque giri di lancette e la Salernitana passa in vantaggio. Ed è un autentico gioiello di Cedric Gondo. L’attaccante granata viene trascinato per terra da Bastoni, ma si rialza prontamente e con un delizioso diagonale destro batte Krapikas.

Due minuti dopo, una sponda di Djuric libera Maistro davanti a Krapikas ma il portiere spezzino dice di no.

Lo Spezia manovra nel finale di partita e nel secondo dei tre minuti di recupero i liguri pareggiano. Errore di Migliorini che perde una palla sanguinosa sulla propria trequarti, la sfera giunge a Ricci che premia l’inserimento da sinistra di Mora. Cicerelli tenta il recupero in extremis ma è proprio un suo tocco a beffare involontariamente Vannucchi.

Inizia la ripresa e al 48′ lo Spezia va vicina al vantaggio. Tacco di Maggiore e sinistro di Mora dal limite dell’area di rigore. Vannucchi si inarca e mette in angolo.

Al 61′, ancora Vannucchi deve uscire alla disperata sui piedi di Maggiore, ben servito da destra da Vignali.

Due minuti dopo, Maistro già ammonito colpisce fuori tempo Ramos. Secondo giallo per l’ex Rieti e espulsione inevitabile, con i granata in 10. Al 64′, lo Spezia sfiora il nuovo vantaggio. Punizione di Federico Ricci sulla quale svetta Mora di testa con il pallone che termina fuori di un niente.

Il monologo spezzino prosegue. Al 73′ Nzola brucia Cicerelli e serve l’accorrente Mora che conclude. Per fortuna della Salernitana, la sfera termina di poco a lato. All’80’, sinistro di Gudjhonsen fuori di poco. Sessanta secondi dopo, finalmente Salernitana. Cross di Cicerelli dalla destra, colpo di testa di Djuric e pallone di poco alto sulla traversa.

Le speranze della Salernitana crollano definitivamente nel primo minuto di recupero. Cicerelli si fa rubare palla da Ramos, che verticalizza per Gudjhonsen. Quest’ultimo si invola davanti a Vannucchi e serve Nzola che solo soletto in area deve solo appoggiare.

Le speranze della Salernitana crollano definitivamente nel primo minuto di recupero. Cicerelli si fa rubare palla da Ramos, che verticalizza per Gudjhonsen. Quest’ultimo si invola davanti a Vannucchi e serve Nzola che solo soletto in area deve solo appoggiare.

Non accade più nulla, la Salernitana perde 2-1 con lo Spezia e non concretizza il sogno playoff.

SALERNITANA-SPEZIA 1-2

SALERNITANA (4-2-3-1): Vannucchi; Cicerelli, Migliorini, Jaroszynski (77′ Aya), Lopez (67′ Curcio); Akpa Akpro (67′ Dziczek), Di Tacchio; Gondo, Maistro, Kiyine (67′ Karo); Djuric (83′ Giannetti). A disp. Micai, Cerci, Capezzi, Jallow, Heurtaux. All. Ventura

SPEZIA (4-4-2): Krapikas (93′ Desjardins); Vignali, Bastoni, Terzi, Ramos; Mora, M. Ricci (64′ Nzola), Maggiore, Acampora (93′ Bartolomei); Di Gaudio (63′ F. Ricci), Gudjohnsen. A disp. Scuffet, Gyasi, Erlic, Ferrer All. Italiano

Marcatori: 30′ Gondo (SA), 45’+2 aut. Cicerelli (SP), 90’+1 Nzola (SA)

Note – Ammoniti: Di Tacchio (SA), Migliorini (SA)