Home Editoriale I consigli di Raffaella: LE POLPETTINE DI MELANZANE

I consigli di Raffaella: LE POLPETTINE DI MELANZANE

422
0

Buongiorno e buona domenica a tutti.

Lo scorso week-end, abbiamo dato il via al ricettario del fine settimana ed ecco che, anche oggi prontamente entro nei vostri schermi per lanciare uno spunto culinario da cui potrete attingere, affinché possiate dilettarvi personalmente ai fornelli o lanciare il suggerimento allo chef di casa.

Nel relax di questa giornata la serenità di poter scegliere senza fretta e con non poco tempo a disposizione, consente di dedicarci con passione e gusto alla tipologia di cucina home-made.

Nei suggerimenti domenicali, dopo una settimana di alimentazione semi-corretta o del tutto sana per alcuni, non è possibile sottrarsi dallo “SGARRO”, ovvero, “alla mangiata scostumata”, quella per cui ogni desiderio che illumina lo sguardo e procura acquolina, dev’essere soddisfatto!!!

Da buona sportiva e persona che ama curare la propria dieta, oltre che per un fattore estetico, soprattutto per una componente legata alla salute, vi assicuro che, come ogni restrizione imposta, quando esiste la possibilità di rompere una tantum gli schemi e trasgredire, l’apprezzamento del “momento libertà” ha un sapore enfatizzato, lo si vive come non lo si farebbe se, quella di mangiare disordinatamente, fosse una possibilità ed un’occasione quotidiana.

Ecco perché è bene creare un ordine alimentare che ci dia quella marcia in più, rendendoci protagonisti in positivo della cura della nostra persona, della serie:” MENS SANA IN CORPORE SANO”!!!

Sulla scia di questa veritiera affermazione latina, oggi vi propongo:

LE POLPETTE DI MELANZANE.

polpette di melanzane servite nello sfizioso cestino di grana

 INGREDIENTI PER 4 PERSONE

• 800 g di melanzane lunghe

• 200 g di pane raffermo

• 80 g di formaggio grattugiato

• 150 g di provola affumicata

• 1 spicchio d’aglio

• 2 uova

• farina 00

• sale

• pepe e prezzemolo

PREPARAZIONE

Polpettine

Lava le melanzane e disponile in una teglia con carta forno, bucale in alcune parti con una forchetta, poi cuocile a forno statico preriscaldato a 200°C per circa 1 ora. Una volta cotte lasciale raffreddare e privale della buccia e del picciolo. Metti la polpa ottenuta in un colino e schiacciala leggermente con una forchetta in modo da eliminare il liquido in eccesso. Trasferisci la purea di melanzane all’interno di una ciotolina, in cui avrai già strofinato l’aglio precedentemente schiacciato. Poi, aggiungi il pane senza la crosta e sbriciolalo, il prezzemolo sminuzzato, il parmigiano grattugiato, la provola tagliata a dadini, l’uovo e il pepe.

 Amalgama il tutto fino a ottenere un composto omogeneo, forma delle polpette e riponile in frigo all’interno di un contenitore per un’oretta. Versa l’olio per friggere in una padella e scaldalo fino a raggiungere la temperatura adatta. Quando l’olio sarà caldo immergi le polpettine leggermente infarinate. Appena pronte e ben dorate, fai  asciugare bene dall’olio in eccesso  le polpettine e mettile in un piatto da portata con un gustoso e scenico cestino di grana( che a breve ti dirò come realizzare

Suggerimento sfizioso: Cestino di grana

Distribuisci il grana grattugiato sul fondo di una padella antiaderente preriscaldata a fiamma media. Appena il formaggio si sarà fuso, toglilo dalla padella e lascialo raffreddare dandogli la forma desiderata (ciotolina capovolta o cestino).

BUON PRANZO E BUONA DOMENICA A TUTTI

Articolo precedenteLa Maglia che porti addosso è la mia ossessione – di Luca Naddeo
Articolo successivoKaro: titolare in Nazionale, riserva “scomoda” in granata
Ciao a tutti e ben trovati! Sono Raffaella Palumbo, ho 29 anni e sono natia della bella città di Salerno. Da ormai diversi anni sono espatriata nel territorio Ligure, in quel di Genova, per varie motivazioni. Sono una ragazza molto solare, amo la vita in tutte le sue sfaccettature e cerco sempre tanta positività nelle mie giornate, anche quando, il cielo sembra totalmente buio, credo che, avere la possibilità di vivere e apprezzare ogni attimo a propria disposizione, sia un dono preziosissimo che, mai andrebbe dato per scontato e sottovalutato. Posso definire la mia vita alquanto piena e soddisfacente, sono prima di tutto la mamma di Martina, una splendida bambina ci quasi 10 anni, pratico la professione di insegnante, sono pallavolista dall'età adolescenziale e ho una smisurata passione per la mia squadra del cuore: La Salernitana. Tra i miei principali hobby, rientrano: il giornalismo, andare in bicicletta, il calisthenics e la musica, credo che coltivare le proprie passioni, rientri tra le più importanti spinte motivazionali che, ognuno di noi possa avere per stare bene con se stessi e con gli altri.