Home News Salernitana a Venezia per tenersi in vetta: Zanetti lancia l’ex Bocalon, Castori...

Salernitana a Venezia per tenersi in vetta: Zanetti lancia l’ex Bocalon, Castori torna al 3-5-2

I padroni di casa si affidano a bomber Forte e alla verve del Doge. Il tecnico granata ripropone il sistema di gioco accantonato lunedì contro la Virtus Entella

343
0
Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo aver regalato ai propri tifosi la gioia del primato sotto l’albero, la Salernitana torna in campo per consolidare la propria leadership nel campionato di Serie B e continuare a stupire. Al Penzo va in scena una gara dai tanti spunti d’interesse tra il Venezia di Zanetti (assente per squalifica) e i granata di Castori: da un lato la capolista, che arriva in laguna da grande sorpresa del campionato, dall’altro una formazione – quella arancioneroverde – che ha disputato un ottimo avvio di stagione, e non può ormai più nascondere le proprie velleità in chiave playoff.

Sono appena cinque i punti di differenza tra i padroni di casa, settimi in classifica, e la Salernitana, che arriva al match di oggi pomeriggio con una lunghezza di vantaggio sull’Empoli e due sull’accoppiata Cittadella-Spal. Gara tutt’altro che morbida per i granata, chiamati ad affrontare un avversario insidiosissimo su un campo che, peraltro, negli ultimi anni – togliendo la salvezza conquistata ai tiri di rigore ai playout – non ha regalato grandi soddisfazioni in regular season.

Su sponda lagunare l’assente Zanetti – rimpiazzato in panchina dal vice Alberto Bertolini – dovrebbe apportare qualche cambiamento nell’undici titolare rispetto alla gara pareggiata 0-0 martedì a Cosenza. Nel tradizionale 4-3-1-2 dell’ex tecnico dell’Ascoli, il reparto difensivo sarà soggetto a cambi: davanti a Lezzerini, infatti, la principale novità sarà il rientro di Modolo, che torna a disposizione dopo una serie di problemi fisici; il capitano farà coppia con Ceccaroni. Sulla corsia di destra sarà confermato l’inamovibile Mazzocchi (in gol a marzo contro la Salernitana con la maglia del Perugia nell’ultimo match pre-lockdown), mentre a sinistra Felicioli riprenderà posto dal 1′ in luogo dell’ex di turno Molinaro. Un solo dubbio in mediana, dove Crnigoj e Capello si contendono il posto di mezz’ala sinistra: lo sloveno resta leggermente favorito per agire nel terzetto completato da Vacca in qualità di play basso e Fiordilino come interno destro. Sulla trequarti Aramu, mentre in avanti cambierà il partner del bomber Forte: al fianco dell’ex Juve Stabia ci sarà l’ex di turno Riccardo Bocalon. Il Doge, favorito su Johnsen e Di Mariano, andrà quindi a caccia del terzo gol da ex contro la Salernitana. Ai box gli infortunati Pigozzo, Cremonesi e Marino, fuori dai convocati Maleh per scelta societaria.

In casa granata Castori dovrebbe cambiare sistema di gioco, rispolverando il 3-5-2 utilizzato nelle ultime settimane e messo in naftalina solo lunedì sera in occasione del match vinto 2-1 in rimonta contro la Virtus Entella. In difesa tornerà Mantovani, che andrà a comporre con Gyomber e Aya il solito terzetto arretrato dinanzi a Belec. Di Tacchio agirà da schermo in mediana, mentre sul centro-destra Capezzi è in vantaggio sull’ex di turno Schiavone. L’altra maglia è contesa da Anderson e Cicerelli, con il brasiliano leggermente favorito nonostante la buona prova del numero 10 granata lunedì sera. Quest’ultimo, infatti, rischia di restare ancora fuori dai titolari per ragioni puramente tattiche. Sulle corsie laterali agiranno ancora una volta Lopez a sinistra e Casasola – in vantaggio su Kupisz – a destra, mentre in avanti Castori ricomporrà il tandem titolare: starà quindi a Tutino e Djuric tentare di scardinare la retroguardia arancioneroverde. Assenti Dziczek, Baraye, Micai e l’ex di turno Cristiano Lombardi.

Queste le probabili formazioni:

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni, Felicioli; Fiordilino, Vacca, Crnigoj; Aramu; Forte, Bocalon. A disposizione: Pomini, Carotenuto, Ferrarini, Molinaro, Svoboda, St Clair, Taugourdeau, Rossi, Serena, Bjarkason, Karlsson, Capello, Johnsen, Di Mariano. Allenatore: Bertolini (Zanetti squalificato).

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Capezzi, Di Tacchio, Anderson, Lopez; Tutino, Djuric. A disposizione: Adamonis, Guerrieri, Karo, Bogdan, Veseli, Schiavone, Iannoni, Kupisz, Gondo, Cicerelli, Barone, Giannetti, Antonucci. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino. Assistenti: Tardino – Lombardo. IV Uomo: Prontera.

Porte chiuse. Fischio d’inizio ore 15:00, diretta DAZN.

© solosalerno.it - tutti i diritti riservati. È vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.