Home News All’Empoli non riesce il sorpasso. Con l’Ascoli è solo un pari. Sconfitta...

All’Empoli non riesce il sorpasso. Con l’Ascoli è solo un pari. Sconfitta interna per la Spal.

Pareggio tra Cittadella e Lecce. In coda seconda vittoria di fila per l'Entella. Da recuperare Pisa-Frosinone

207
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Ancora favorevoli per la Salernitana i risultati delle dirette concorrenti alla serie A. Pur conoscendo il risultato maturato all’UPower Stadium di Monza, l’Empoli non va oltre il pari contro un Ascoli letteralmente trasformato dalla cura Sottil. Uno a uno il risultato maturato in Toscana con l’Ascoli che ha accarezzato per gran parte della gara il sogno della vittoria. L’Ascoli si è portata in vantaggio dopo un minuto e mezzo di gioco con Bajic che ha raccolto in area un cross basso di Pucino. Bravo l’ariete ascolano a difendere la palla con il corpo e trafiggere Brignoli. Il pari dell’Empoli è arrivato soltanto nella ripresa al minuto 72 con Moreo che ha capitalizzato al meglio un corner. Nel finale gran parata di Leali su colpo di testa di Matos. In classifica l’Empoli raggiunge la Salernitana a quota 31

Risultato a sorpresa a Ferrara dove la Spal incappa nella seconda sconfitta consecutiva. Questa volta è il Brescia a punire la squadra di Marino vincendo per 3-2. Va detto che la gara sembrava in discesa per gli estensi, passati in vantaggio grazie ed un preciso colpo di testa di Valoti al minuto 7. Nella ripresa succede tutto in un minuto e mezzo con il pareggio di Jagiello e l’eurogol ancora di Valoti che permette alla Spal di riportarsi in vantaggio. Ma il Bresci a non è parso mai domo anche perché la Spal non è sembrata irresistibile. Il pareggio si concretizza al 68′ grazie ad un rigore trasformato da Donnarumma assegnato per un fallo di mano di Esposito. Il gol vittoria arriva al 86con il colpo di testa di Bjarnason, complice l’uscita errata del portiere Thiam. Finale incandescente con l’espulsione di Ghezzi con successive scintille tra le due panchine. Dionigi e Marino per poco non vengono alle mani.

Il Lecce non va oltre il pari con il Cittadella. due a due il risultato matuirato in Veneto con i padrioni di casa subito in vantaggio con Ogunseye. Per il Lecce sale in cattedra bomber Coda che sigla la sua personale doppietta al 18′ ed al 45′. Nella ripresa il Cittadella riesca ad agguantare il pareggio grazie a Tavernelli al 64′.

Vincono Reggina e Pordenone rispettivamente con Cremonese (1-0) e Reggiana (3-0) . Per entrambe le squadre si tratta della seconda sconfitta consecutiva. La panchina del tecnico della Cremonese, Bisoli, è sempre più traballante.

In coda ancora un successo per l’Entella che sbanca lo stadio di Vicenza battendo i padroni di casa per uno a zero. Di Koutsoupias il gol vittoria al 60′

Tra Pescara e Cosenza uno scialbo 0-0 in una gara abbastanza nervosa.

Articolo precedenteSi salvano Belec e Djuric. Bene Gyomber nella ripresa, ma è troppo tardi
Articolo successivoDirettivo Salerno: “Remare tutti nella stessa direzione… tutto sta a capire quale”