Home News Salernitana, big match al Castellani: 4-3-1-2 per Dionisi, Castori lancia Coulibaly dal...

Salernitana, big match al Castellani: 4-3-1-2 per Dionisi, Castori lancia Coulibaly dal 1′

I granata a caccia del colpaccio contro la formazione capolista (con merito) del torneo cadetto. Castori torna al 3-5-2, emergenza in mediana

787
0
Tempo di lettura: 2 minuti

Stop a chiacchiere, mercato e altri discorsi, almeno per 90 minuti. La Salernitana torna in campo due settimane dopo la sconfitta casalinga contro il Pordenone, e le ostilità dopo la sosta riprendono col più classico dei botti: i granata sono ospiti della capolista Empoli per il big match della diciottesima giornata cadetta. Al Castellani va in scena una sfida tra la prima e la terza della classe, separate da appena tre punti: Empoli in vetta a 34, Salernitana appena sotto a quota 31. I granata di Castori hanno perso il primato dopo il doppio passo falso contro Monza e Pordenone, mentre gli azzurri di Dionisi arrivano da una striscia a dir poco sontuosa: ben 11 i risultati utili consecutivi in campionato.

La squadra di Dionisi, escludendo il K.O. infrasettimanale in Coppa Italia a Napoli, non perde dal lontano 1 novembre 2020: allora, i toscani furono sconfitti dal Venezia al Penzo. Venezia che rappresenta anche il luogo dell’ultimo sorriso per la Salernitana, che ha raccolto proprio in laguna l’ultimo successo prima della doppia batosta antecedente la sosta. Sulla carta una sfida stimolante, tra due filosofie agli antipodi: da un lato la verve e il calcio propositivo di Dionisi, dall’altro il pragmatismo e il sacrificio del metodo Castori. In palio c’è qualcosa in più dei tre punti: match fondamentale a livello psicologico, ma soprattutto uno scontro diretto che potrebbe giocare un ruolo importante per la corsa al “titolo” di campione d’inverno e per il resto della stagione. Parola al campo.

Su sponda azzurra, Dionisi conferma il tradizionale 4-3-1-2, autentico marchio di fabbrica dell’ex tecnico di Imolese e Venezia. Diversi i cambi, con un ritorno all’undici tradizionale dopo il massiccio turnover in occasione del match perso 3-2 in maniera più che dignitosa mercoledì al Diego Armando Maradona. Tra i pali Brignoli, mentre a comporre la coppia di centrali saranno Romagnoli e Nikolaou, favorito su Casale. Sulle corsie Fiamozzi e l’ex Avellino Parisi. In cabina di regia agirà Stulac, coadiuvato da Haas e Zurkowski in qualità di mezze ali. Sulla trequarti la bestia nera Bajrami: reduce dalla doppietta a Napoli in settimana, l’ex Grasshoppers l’anno scorso firmò due reti all’Arechi contro la Salernitana con la complicità di Micai nel match perso 4-2 dai granata. In avanti spazio alla coppia d’oro formata da La Mantia e Mancuso. Ancora out Bandinelli.

In casa granata Castori rispolvera il 3-5-2, dopo la parentesi 4-4-2 contro il Pordenone. Scalpita Bogdan, ma dovrebbero essere i soliti Aya, Gyomber e Mantovani a comporre il terzetto difensivo dinanzi a Belec. A centrocampo è forte emergenza complici le squalifiche di Capezzi e Di Tacchio: spazio dal 1′ al nuovo arrivato Coulibaly, che agirà come mezz’ala destra con Anderson dalla parte opposta. Schiavone favorito su Dziczek per avere le chiavi del centrocampo. Sulle corsie laterali Lopez e Casasola (quest’ultimo favorito su Kupisz), in avanti conferma per il tandem formato da Djuric e da Tutino, fresco ex della gara dopo il girone di ritorno dello scorso anno concluso con 3 gol in 16 presenze. Ancora ai box Lombardi, esclusi Karo e Guerrieri per scelta tecnica.

Queste le probabili formazioni:

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Parisi; Zurkowski, Stulac, Haas; Bajrami; Mancuso, La Mantia. A disposizione: Furlan, Pratelli, Cambiaso, Casale, Terzic, Viti, Zappella, Damiani, Ricci, Moreo, Matos, Olivieri. Allenatore: Dionisi.

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Aya, Gyomber, Mantovani; Casasola, Coulibaly, Schiavone, Anderson, Lopez; Tutino, Djuric. A disposizione: Adamonis, Micai, Bogdan, Veseli, Kupisz, Iannoni, Dziczek, Gondo, Cicerelli, Barone, Giannetti, Antonucci. Allenatore: Castori.

ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino. Assistenti: Di Gioia – Mastrodonato. IV uomo: Prontera.

Porte chiuse. Fischio d’inizio ore 21:00, diretta DAZN.

Articolo precedenteDurmisi-Kiyine, decisione finale entro lunedì. Reggina su Antonucci
Articolo successivoCHEESECAKE AI FRUTTI DI BOSCO, GRANATA, COME IL NOSTRO VESSILLO
Amante dello sport (quasi) a 360°, ma della Salernitana 1919 volte in più.